A2 F – De Mari presenta da ex la partita del Tolentino a Torre del Grifo

Dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa la Npn Tolentino ritorna in acqua domenica a Catania alle ore 15.00 contro Torre del Grifo. Partita ostica contro le Sicule che può vantare in acqua un mostro sacro della pallanuoto femminile italiana Giusi Malato e son reduci da tre risultati utili consecutive. A presentare l’incontro l’ex di turno Rita De Mari approdata quest’anno nelle Marche.

Domenica siete incappati nella prima sconfitta stagionale contro il Velletri. Cosa non è andato?
Abbiamo giocato i primi due tempi e mezzo con grande intensità ed abbiamo speso un sacco di energie. Siamo state poco concrete in attacco, mentre siamo andate abbastanza bene in difesa, ciò lo dimostra il fatto che abbiamo preso solo 7 goal. Loro sono state brave ad ‘approfittare’ del nostro calo di energie nella seconda parte della gara.Comunque sono un’ottima squadra.

Domenica affronterete la tua ex squadra il Torre del Grifo. Che effetto ti farà ritornare a Catania e giocare contro le compagne dello scorso anno?
Sarà bellissimo poter riabbracciare le mie ex compagne con le quali ho legato molto, tra cui Moira e Giusi, che ho avuto la fortuna di conoscere bene. Ovviamente non è mai piacevole giocare contro tue amiche, però ripeto, sarà bellissimo ritornare in un luogo dove mi sono divertita molto e che mi ha dato tantissimo.

Che gara ti aspetti contro Torre del Grifo che è reduce da tre risultati utili consecutivi e con Malato in acqua?
Sarà sicuramente una partita combattuta, noi abbiamo voglia di riscattarci dall’ultimo risultato ottenuto e loro sicuramente vorranno conquistare i 3 punti in casa. Avere Giusi in acqua è un gran bel punto a loro favore, ma sarà divertente e costruttivo scontrarci con una giocatrice che ha scritto la storia della pallanuoto femminile.

Rita come vanno questi primi mesi a Tolentino?
Bene dai, è la prima volta che mi allontano così tanto da casa ma fortunatamente mi trovo molto bene con le ragazze, allenatori e società. C’è da dire che solo una cosa mi manca tanto: la pizza.

Cosa ti aspetti da te e dalla squadra in questo campionato?
Il nostro obiettivo primario è quello di salvarci, poi quello che verrà verrà. Abbiamo solo giocato 4 partite quindi è ancora difficile pronunciarsi su quel che sarà del campionato, però io credo nelle nostre potenzialità. Per quanto mi riguarda spero di riuscire a dare quell’aiuto in più alla squadra.

 

Foto di repertorio di De Mari in azione

 

PN Tolentino

Print Friendly, PDF & Email