A2 F Play Off – Alla Bianchi Trieste ospita l’Acquachiara

Lucrezia Cergol

SERIE A2 FEMMINILE: GARA-1 DI FINALE PLAY-OFF

COLAUTTI: “TANTA VOGLIA DI GIOCARE E FARE BENE”

La corsa promozione è arrivata al frangente decisivo. Domenica 23 giugno, in gara-1 di finale play-off della serie A2 femminile, la Pallanuoto Trieste ospita alla “Bruno Bianchi” l’Acquachiara di Napoli. Inizio fissato alle ore 15.00. La serie si gioca al meglio delle tre partite, che ne vince due conquisterà la serie A1.

Le orchette non scendono in campo in partita ufficiale dallo scorso 26 maggio, quando nell’ultimo turno di regular-season vinsero per 4-13 a Lerici. In queste settimane però si sono giocate le semifinali nazionali Under 19 e quelle Under 17, che sono servite alle atlete guidate da Ilaria Colautti per conservare il ritmo partita. “Ci siamo allenate sempre piuttosto bene – spiega l’allenatrice alabardata – abbiamo prima fatto un piccolo richiamo di preparazione, poi ci siamo concentrate soprattutto sugli aspetti tattici della sfida con l’Acquachiara. Il gruppo appare tranquillo, il morale è alle stelle e non vediamo l’ora di giocare i play-off. La posta in palio è altissima, lo sappiamo, un po’ di emozione sarà inevitabile, ma c’è tantissima voglia di fare bene”.

L’Acquachiara di Barbara Damiani è avversario inedito, almeno a livello Senior femminile, per la Pallanuoto Trieste. Le campane hanno conquistato il secondo posto nel girone Sud alle spalle del Vela Ancona e nella semifinale play-off hanno liquidato in due partite (8-7 a Napoli e 5-8 in Lombardia) l’ostico Como. Le atlete di maggior spessore tecnico sono senza dubbio Anna De Magistris (4 gol tra gara-1 e gara-2 in semifinale), Roberta Tortora e soprattutto la capocannoniere del girone Sud Chiara Foresta, autrice di 48 gol in regular-season e di altre 4 reti in post-season. In sostanza, questo trio ha fatturato la bellezza di 137 gol in stagione. In difesa l’Acquachiara si affida soprattutto alle parate di Miriam D’Antonio, che è anche il capitano del team partenopeo. Una squadra esperta e rodata l’Acquachiara, che negli ultimi anni ha giocato per ben 4 volte i play-off promozione.

“Affronteremo una squadra che conosciamo poco – continua Ilaria Colautti – con diverse atlete di buon livello tecnico, che hanno già giocato in A1, tutte in grado di trovare la giocata individuale decisiva. Accanto a loro ci sono diverse giovani brave e di prospettiva. In ogni caso, vale lo stesso principio della regular-season. Dobbiamo scendere in acqua pensando solo a noi stesse, a esprimere una pallanuoto veloce, a tenere i ritmi sempre molto alti”.

Nessun dubbio per quanto riguarda la formazione. Le orchette stanno bene dal punto di vista fisico e Ilaria Colautti domenica potrà schierare le solite tredici.

Infine, la designazione arbitrale: gara-1 di finale play-off sarà diretta da Carmelo Polimeni e Daniela Scillato, delegato Dante Saeli.

 

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email