A2 F – U.S. Luca Locatelli Genova-CSS Verona 8-9

U.S.Luca Locatelli Genova-CSS Verona 8-9 (1-2, 2-4, 2-2, 3-1)

Locatelli Genova: Coduri, Figari 1, Sbarbaro, Capello, Ricchini, Rosso, Adamo 1, Nucifora Cat., Marcialis 2, Valsecchi, Sessarego 4, Benvenuto, Nucifora Car. All.: Michele Garalti in sostituzione di Stefano Carbone

Verona: Sbarberi, Basciano, Monaco 1, Cressoni, De Mercurio, D'Oriano, Braga, Carli, Prandini 1, Verzini 5, Mattioni 2. All.: Gaetano Del Giudice.

 U.S.Luca Locatelli Genova: superiorità numeriche 4 su 7 più un rigore sbagliato; SS Verona: superiorità numeriche 4 su 7


Una Locatelli a lunghi tratti inguardabile cede i tre punti al Verona che porta a casa l'intera posta faticando meno di quanto dica il risultato finale.Una prestazione onestamente imbarazzante, non giustificabile con le assenze di Bull e Giavina (Verona a sua volta largamente incompleto) e soprattutto preoccupante in vista del difficile finale di campionato che attende una squadra che deve ora saper dimostrare di sapere all'occorrenza anche soffrire.
L'inizio appare promettente, Caterina Nucifora in una azione personale in entrata guadagna un rigore che Sessarego spreca, poi Verzini da fuori accende il primo campanello d'allarme (0-1) che resterà inascoltato: nonostante il bel pareggio di Sessarego in superiorità numerica infatti la Locatelli subisce cinque reti in sequenza: Mattioni colpevolmente lasciata sola sul primo palo in superiorità sigla il 2-1 per il Verona coml quale si va al primo riposo, e nel secondo tempo in quattro minuti vanno a segno Monaco,Prandini e due volte Verzini, contro una difesa impalpabile delle lontre che danno spazio alle migliori tiratrici scaligere e dalle posizioni più favorevoli. L'incontro si riaccende negli ultimi trenta secondi della frazione con una doppietta della Sessarego, ma dopo il riposo di metà gara ancora Mattioni, ancora lasciata sola in superiorità, riapre un gap pesante per le ragazze di Carbone (oggi ancora sostituito da Garalti per una squalifica tanto pesante quanto scandalosamente ingiusta),Carolina Marcialis riporta a meno tre il divario che resterà tale a fine parziale, dato che Ilaria Adamo risponde a fine terzo tempo siglando il 5-8 alla quarta rete personale di Verzini.
La prima parte del quarto tempo vede la miglior Locatelli avvicinarsi con Figari e Marcialis fino ad un promettente meno uno, ma è ancora una pessima gestione della inferiorità numerica che regala a Verzini la palla per chiudere il match, e la veronese non se la fa scappare.Inutile se non a fini statistici il gol dell' 8-9 della Sessarego a fil di sirena.
Ora le lontre sono attese dalla partita più difficile del campionato, in trasferta con la capolista Florentia in attesa delle due ultime emozionanti sfide di campionato.

Commento del tecnico Stefano Carbone: "Non c'è molto da dire, il risultato secondo me è bugiardo, ma a nostro favore, una squadra che gioca come abbiamo fatto noi in questa partita merita di perdere sempre, ma anche con maggior divario.Il Verona ha dato la netta sensazione di essere più allenato, più concentrato, più motivato ed anche più cattivo di noi.Sapevamo cosa avremmo dovuto fare per vincere la partita e non ci abbiamo neppure provato.Come ho detto alle ragazze, il lavoro paga, è vero, ma è altrettanto vero che il non-lavoro si paga sempre.Ora ci attende un finale di stagione nel quale riscattarci da queste partite negative, troppe quest'anno. Chi si sentisse già in vacanza per me può già munirsi di asciugamano e crema solare e farsi da parte, in questo finale c'è bisogno di gente con grandi valori, e punterò solo su chi me li dimostra".

 

 

 

 

U.S.Luca Locatelli Genova a.s.d.

Print Friendly, PDF & Email