A2 M – Esordio nel Derby per la Copral Muri Antichi

CI SIAMO. NELL’ANNO PIU’ DIFFICILE SI TORNA IN VASCA.

In quello che risulta essere l’anno più difficile fin’ora affrontato, non solo per lo sport, si riesce finalmente a vedere la luce. È arrivato il momento di scendere in vasca e la Copral Muri Antichi è pronta ad esordire in questo anomalo campionato di serie A2. Cambia composizione del girone (solo 6 squadre nel raggruppamento) e si gioca ogni due settimane per contenere il diffondersi del virus SARS-CoV-2. Le squadre, in questa fase di preparazione, non hanno avuto modo di misurarsi con altre compagini, saranno quindi tutti da scoprire i valori e il livello di questo mini girone. L’esordio di sicuro aiuta per calarsi al meglio in questa nuova scalata: il derby contro la Nuoto Catania. La stracittadina non avrà la solita grande cornice di pubblico, ma siamo certi che le due squadre metteranno tutto l’impegno possibile in vasca e la Copral si è preparata con altissima concentrazione in vista del match.

Tutto pronto quindi per la prima partita dell’anno per la Copral che si disputerà sabato 16 gennaio alla piscina Scuderi con inizio alle ore 16:00”.

“Siamo pronti per l’esordio in questo torneo che possiamo definire il più anomalo nella storia della pallanuoto – dichiara il presidente Luigi Spinnicchia – ma finalmente si parte. Per noi è un anno in cui vorremmo essere protagonisti, la squadra è più competitiva. Sicuramente non ha aiutato il precampionato, dove non ci siamo potuti misurare con altre squadre ma facciamo di necessità virtù. Possiamo comunque andare fieri del fatto che Muri Antichi ha saltato pochissimi giorni di allenamento e i ragazzi hanno mostrato grandissimo spirito di abnegazione. In vista del derby gli stimoli non mancheranno, vogliamo partire con il piede giusto, peccato che le tribune saranno vuote. Un grande in bocca al lupo a noi”.

“Si ricomincia, il derby è sempre il derby – ammette Scorza – siamo fermi da quasi un anno, ricominciare è fondamentale. Non abbiamo avuto momenti di confronto, ci siamo allenati tra di noi, il Covid rimane una variabile incontrollata e può condizionare ogni singola partita. Noi ci siamo tutelati al massimo per lavorare con serenità. Il girone è molto competitivo, la Nuoto Catania è forse anche più forte dell’anno scorso, senza dimenticare la Canottieri che ha voglia di rivalsa ma anche Acquachiara e Messina sono squadre ben attrezzate. Noi ce la giochiamo con tutti e abbiamo voglia di giocare”.

“Si inizia con la partita più sentita dell’anno – afferma il direttore Sportivo Scirè – la affrontiamo con maggior consapevolezza, sapendo di aver allestito una squadra competitiva che non ha mai smesso di allenarsi e di questo siamo molto soddisfatti del lavoro di Scorza e Spina. Ci aspettiamo grandi cose, il momento è complicato ma riprendere a giocare è un merito al lavoro svolto dal presidente Spinnicchia e dal Direttore Generale Riggio”.

“Abbiamo tanta voglia di tornare in vasca – le parole di Gabriele Indelicato – dopo questo lungo stop è arrivato finalmente il momento di dimostrare il nostro valore. I ragazzi hanno dato il massimo, partiamo con un grande spirito e nonostante non conosciamo il reale valore delle nostre avversarie conosciamo il nostro e vogliamo fare bene”.

Gli fa eco Paolo Alessi che dichiara: “Non è stato facile dare continuità al nostro progetto, il virus ha condizionato la società intera ma Muri Antichi è stata vicina alla squadra che ha mostrato grande impegno e sacrificio. È difficile ad oggi fare un pronostico sul campionato, ci sono troppe variabili e quindi può essere imprevedibile”.

 

 

Ufficio Stampa Copral Muri Antichi Catania

Davide Caltabiano

Print Friendly, PDF & Email