A2 M – Inciampa nuovamente in casa la Tgroup Arechi

Cus Unime corsaro alla Vitale

Inciampa nuovamente in casa la Tgroup Arechi costretta a cedere l’onore delle armi al Cus UniMe con il punteggio di 5-6, al termine di un match equilibrato, giocato punto su punto, su cui ha inciso, e non poco un pizzico di ingenuità degli invicti tra il terzo ed il quarto tempo.

Per lo sforzo profuso, per la capacità di rimanere agganciato per tutta la durata della partita ad un avversario di ottima qualità, i ragazzi allenati da mister Pesci avrebbero meritato quantomeno la divisione della posta in palio. Così non è stato, ed ora la classifica incomincia a farsi pesante.

Di fatto, a decidere la contesa è stata una rete di Provenzale avvenuta all’inizio del quarto tempo, a pochi secondi dal termine dei 30 secondi per concludere l’azione. Una staffilata sul primo palo che ha colpito a freddo la Tgroup Arechi, a cui sono stati necessari i continui richiami di Pesci per riprendersi dal colpo subito. E l’occasione per portare a casa il pari è giunta proprio sul filo di sirena, a 5 secondi dal termine del match, in superiorità numerica e con Calì tutto solo dinanzi all’estremo difensore ospite. Sarà stata la palla controllata male oppure l’eccessiva tensione del momento, sta di fatto che il numero 5 ex Posillipo anziché tirare preferisce servire un compagno facendo sfumare incredibilmente l’azione. Un peccato, non c’è che dire!

Nel mentre, c’è da ricordare la buona prestazione di Siani, autore di due splendide reti dalla distanza. La solita generosità di Bencivenga e Massa, ed il nuoto continuo di Gregorio, un autentico motorino capace di difendere, pressare e pure andare in controfuga. Il tutto all’interno di un match tecnicamente non bellissimo, costellato da diversi errori ma che la Tgroup Arechi avrebbe potuto anche vincere se avesse ridotto la percentuale di errori, soprattutto in difesa.

“Abbiamo disputato un’ottima partita mettendo in pratica quello che proviamo in allenamento sotto le direttive di mister Pesci. Tuttavia, nell’ultimo quarto è mancata la giusta cattiveria mentale, necessaria per portare a buon fine le partite. Calì? Dalla panchina ho visto l’azione ed ho avuto la sensazione che la palla gli fosse scivolata dalle mani. Dopodiché, servendo il compagno di squadra gli è stato fischiato il due metri (c.d. fuorigioco della Pallanuoto) e l’occasione è sfumata. ” Così Domenico Mutariello al termine del match contro il Cus Unime

Tgroup Arechi – Cus Unime 5-6 (1-2, 2-1, 2-2, 0-1)

Tgroup Arechi: Noviello, Siani, Mattiello, Bencivenga, Calì, C. Esposito, Gregorio, Vukasovic, Mutariello, Iannicelli, Massa, R. Spinelli. All: Pesci

Uscito per limite di falli Vukasovic (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Arechi 0/3 + due rigori, Cus Unime 1/9 + un rigore. Entrambe le squadre con 12 atleti a referto. Spettatori 100 circa.

 

Responsabile area comunicazione

Armando Iannece

Print Friendly, PDF & Email