A2 M – La Barbato Design Vela Ancona centra la salvezza a Messina


Cus Unime-Barbato Design Vela Ancona 5-6 (1-2, 0-1, 4-3, 0-0)

Cus Unime: Spampinato, Generini, Eskert 1, Giacoppo E. 1, Vinci, Runza, Cusmano, Vittorioso 1, D’Angelo, Bonansinga, Rath 1, Cama 1, Di Mauro. All. Naccari.

Barbato Design Vela Ancona: Firmani, Lisica 2, Pugnaloni, Pantaloni, Baldinelli, Alessandrelli, Milletti M., Riccitelli, Milletti T., Bartolucci D. 2, Sabatini 1, Pieroni 1, Pierpaoli. All. Pace I.
Arbitri: Severo e Doro.
Note: uscito per falli Cusmano nel IV t.; sup. num. Messina 1/3, Vela 2/9 più un rigore realizzato.

Messina – Con un’ottima prova nella vasca di Messina la Barbato Design Vela Ancona vince 6-5 in gara-due e, grazie al successo di sabato scorso in gara-uno per 9-7 al Passetto di Ancona, centra la salvezza e dunque la permanenza nella categoria, mandando in finale playout il Cus Unime. Partita intensa e ben giocata dai dorici, quella di oggi: nella vasca spazzata dal vento gli anconetani di coach Igor Pace si portano in vantaggio 2-1 nel primo tempo con i gol di Sabatini e, dopo la segnatura di Cama, con il gol di Diego Bartolucci. Allungano nel secondo tempo con il tiro di rigore trasformato dal croato Lisica e arrivano al cambio di campo sul 3-1. Nel terzo tempo succede di tutto: la Vela allunga ancora toccando il 4-1, massimo vantaggio, con il gol di Diego Bartolucci, quindi realizza per i peloritani Giacoppo in superiorità numerica (4-2), Vela di nuovo sul +3 con Pieroni in superiorità (5-2) e poi, più o meno come all’andata, c’è il ritorno del Cus Unime che piazza un minibreak firmato da Eskert, Rath e Vittorioso con cui riacciuffa i dorici sul 5-5. Il tutto prima della rete di Lisica negli ultimi secondi del tempo che fissa il risultato sul 6-5 all’ultimo intervallo. Nel quarto parziale gli anconetani si affidano alla difesa, entrambe le squadre sbagliano numerose opportunità, anche perché la stanchezza comincia a farsi sentire. Insomma un palo per parte ma non segna nessuno, e alla fine è la Vela a festeggiare per il successo e l’obiettivo raggiunto. “Siamo stati bravissimi in difesa per tutti quattro i tempi – sono le parole di coach Igor Pace a fine partita -. Giorgio Firmani, che ha giocato al posto di Edoardo Bartolucci in porta perché quest’ultimo ha avuto un problema dopo il riscaldamento, ha giocato molto bene. Nell’ultimo tempo, dopo la rete decisiva di Vinko Lisica, non ci sono stati gol, ma abbiamo avuto diverse occasioni anche clamorose per allungare. Le abbiamo sbagliate ma noi siamo così. Però stavolta non ci siamo disuniti in difesa, siamo rimasti compatti, abbiamo aiutato Firmani. Sono molto soddisfatto, d’altra parte abbiamo costretto il Messina a realizzare appena cinque gol, una squadra che di solito segna parecchio”. Infine Igor Pace sulla stagione: “Un campionato così strano, particolare… portiamo a casa il massimo risultato che potevamo ottenere. Tre mesi fa eravamo lì per fare i playoff e adesso parliamo di un playout andato bene. E’ stata una stagione faticosa, finita, finalmente. Ora spero che la federazione ci dia la possibilità di programmare quanto prima la prossima stagione, i tempi di lavoro e quelli di riposo. E resto sempre dell’opinione che chiunque retroceda quest’anno lo fa in maniera ingiusta e immeritata, dopo una stagione in cui ha patito così tanto”.

 

Foto: un momento di Vela-Cus Unime al Passetto sabato scorso, il croato Vinko Lisica in azione (foto A.Simo)

 

Ufficio stampa Vela Nuoto Ancona
Giuseppe Poli

Print Friendly, PDF & Email