A2 M – La Dmg Nuoto Catania vince nel Derby contro i Muri Antichi

La Dmg Nuoto Catania batte i Muri Antichi 14-10 nel derby giocato alla Piscina di Nesima, conquistando la quinta vittoria consecutiva.
La gara non è mai stata in discussione, come si evince dalla cronaca.
Il primo tempo si apre con la rete del vice capitano della Dmg Nuoto Catania Giorgio Torrisi (0-1). Poco dopo raddoppia Privitera (0-3), terza rete rossazzurra siglata da Eugenio Russo (0-3).
I Muri Antichi  accorciano le distanze grazie ad un rigore trasformato da Rojas (1-3).
Nella seconda frazione sono i padroni di casa ad andare in rete, ancora una volta con Rojas (2-3) dopo circa tre minuti di gioco.
Il gioco dei rossazzurri è veloce e dinamico, sempre in direzione della porta avversaria. Trovano la via del gol prima Generini (2-4), e poi il vice capitano Giorgio Torrisi (2-5). I Muri Antichi accorciano le distanze con Nicolosi (3-5).
A due minuti dalla fine della seconda frazione trova la rete Privitera (3-6), poco dopo Kacar trasforma un rigore (3-7).
La terza frazione di gioco si apre con la rete del vice capitano Torrisi (3-8). I padroni di casa trovano due reti con Garozzo e Muscuso (5-8)
Nei minuti successivi dominio rossazzurro con le reti di Russo, Kacar e Generini è ancora una volta Russo (5-12).
A pochi secondi dal termine Belfiore trova la rete (6-12).
Nell’ultima frazione di gioco i muri antichi trovano per primi la rete con Zovko (7-12), dopo tre minuti di gioco va a segno Giorgio Torrisi (7-13).
Dopo un minuto viene assegnato un rigore in favore della Dmg Nuoto Catania. Privitera trasforma il rigore realizzando la rete del (7-14).
Chiudono il match tre reti dei padroni di casa, firmate da: Basile, Garozzo G. e Zovko.

La Dmg Nuoto Catania si aggiudica il derby etneo, soddisfatto il presidente Mario Torrisi: “La gara non è mai stata in discussione, abbiamo giocata da squadra. Credo che ci sia un divario importante tra le due squadre ma i Muri Antichi hanno onorato la partita giocando una gara attenta e corretta. Noi giochiamo partita dopo partita, vedremo cosa faranno gli altri. Siamo tra le prime e cercheremo di arrivare fino in fondo”.

Il tecnico Peppe Dato analizza così il derby: “Abbiamo disputato una bellissima partita contro una squadra che ha provato, con i mezzi di cui dispone di metterci in difficoltà, noi abbiamo sempre tenuto un buon ritmo e siamo stati anche belli da vedere. Negli ultimi minuti abbiamo concesso un po’ troppo, ma per noi era fondamentale centrale la vittoria”.

COPRAL MURI ANTICHI-DMG NUOTO CATANIA 10-14

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, R. Riccioli, V. Nicolosi 1, D. Zovko 2, A. Leonardi, G. Garozzo Di Grazia 1, A. Rojas Borges 2, M. Garozzo Di Grazia 1, G. Ercolani, V. Belfiore 1, L. Muscuso 1, F. Basile 1, F. Nicolosi. All. Scorza

DMG NUOTO CATANIA: L. Castorina, G. Generini 2, M. Ferlito, G. Polifemo, T. Scollo, G. Cristaudo, G. Torrisi 4, A. Scebba, N. Kacar 2, A. Privitera 3, E. Russo 3, S. Catania, D. Pellegrino. All. Dato

Arbitri: Sponza e Cavallini

Note
Parziali: 1-3 2-4 3-5 4-2 Usciti per limite di falli Kacar (C) e Polifemo (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 3/10 + 1 rigore e DMG Nuoto Catania 4/7 + 2 rigori.

 

Nuoto Catania

Print Friendly, PDF & Email