A2 M – L’Acquachiara cala il pokerissimo, con Pellerano si chiude la campagna acquisti


E’ Alessio Pellerano, attaccante 2001 proveniente dalla RN Camogli, l’ultimo tassello che va a completare il mosaico biancazzurro con cui coach Mauro Occhiello affronterà la stagione 2019/20 del campionato di Serie A2 Maschile.
Con il suo ingaggio la Carpisa Yamamay Acquachiara completa ufficialmente la campagna acquisti che, quest’estate, ha portato al club di Franco Porzio, oltre al ligure, Matteo ed Emiliano Aiello, Stefano Mauro e lo statunitense Kacper Langiewicz.
“Sono contento di tuffarmi in questa nuova avventura – ha dichiarato al suo arrivo Pellerano – E’ un onore per me giocare in uno dei club più importanti del campionato italiano. Voglio continuare ad imparare e crescere, confrontandomi in un campionato divertente e competitivo quale il girone Sud della Serie A2, al fianco dei miei nuovi compagni di squadra e sotto la guida esperta di uno dei tecnici italiani più vincenti degli ultimi anni. L’obiettivo è quello di migliorare il risultato dell’anno scorso; non ci poniamo limiti”.
“Alessio proviene da una scuola importante come quella di Camogli che ha sempre lavorato benissimo, in particolare con i settori giovanili – questa la presentazione del genovese da parte di Mauro Occhiello -. E’ un ragazzo serio con grande voglia di mettersi in mostra e fare bene. Serviva ancora un elemento per completare e per dare ulteriore equilibrio alla rosa e con l’arrivo di Pellerano possiamo dire di aver coperto tutti i ruoli. Sono sicuro che si impegnerà tanto per dare il suo contributo all’Acquachiara”.
E’ tempo di bilanci, dunque, per il tecnico partenopeo pluri-scudettato a livello giovanile e vincitore, nel 2015, dell’Euro Cup. “Sono estremamente soddisfatto dalla campagna acquisti del club. Sono state rispettate le priorità che avevo analizzato alla fine della scorsa stagione, tirando le somme. Non ci siamo snaturati ma abbiamo mantenuto la linearità del progetto iniziato la scorsa stagione rendendo protagonisti i giovani, addirittura riducendo ulteriormente la media d’età del roster (22 anni) pur essendoci rinforzati nei singoli ruoli. Il gruppo è entusiasta ed affiatato: ci sono tutti i presupposti per disputare un buon campionato. Gli obiettivi? Far meglio dello scorso anno e continuare a crescere nei singoli e con il settore giovanile. Non sarà una stagione semplice poiché andremo ad affrontare formazioni ostiche che possono contare sull’apporto di giocatori esperti. Ogni partita sarà una battaglia sportiva da affrontare con la massima concentrazione ed impegno sperando di divertirci e far divertire il nostro pubblico”.

 

Mario Corcione
Acquachiara

Print Friendly, PDF & Email