A2 M – SNC Civitavecchia, esordio in trasferta contro i Muri Antichi

Davide Romiti e Daniele Simeoni

Lo scorso anno il Civitavecchia riuscì ad ottenere un onorevole sesto posto con 26 punti all’attivo, 8 vittorie e 2 pareggi, dimostrando una certa fragilità in trasferta ed una evidente emotività in casa, la partenza di Echenique ha lasciato un vuoto, colmato, per certi versi, dal rientro del mancino Andrea Castello.

Si ritorna al Sud, in un girone difficilissimo, con molte squadre a lottare per la salvezza, l’obiettivo di coach Pagliarini è quello di riuscire a navigare in acque tranquille sin da subito, cosa non facile visto il calendario non proprio agevole che obbliga i Tirrenici ad un debutto insidiosissimo in terra Siciliana contro una Muri Antichi che sembra essersi rinforzata rispetto al deludente campionato della passata stagione.

Simeoni e capitan Romiti, i due veterani della squadra, avranno compito non facile nel gestire un gruppo composto da tanti giovani, si passa dai 17 ai 40 anni, diverse generazioni a confronto.

Davide Romiti: “Sarà un compito duro per noi più grandi, dovremo essere da esempio, dare il massimo sotto il profilo tecnico agonistico ma anche supporto psicologico per i ragazzi più giovani”

Daniele Simeoni: “Partiamo da subito con una trasferta difficile, a Catania sarà dura ma confidiamo in un risultato positivo, diciamo che questa è una partita da tripla, può succedere di tutto”

Coach Marco Pagliarini: “Rispetto alla passata stagione partiamo con dei ragazzi che, anche se giovani, hanno già acquisito una certa esperienza , abbiamo lavorato molto, disputato molte amichevoli contro compagini di categoria, l’unica mia difficoltà è la scelta dei convocati, per il resto confido in una crescita del collettivo, molti dei ragazzi sono già pronti per il salto di qualità, non sarà facile ma sono convinto che riusciremo a fare bene.”

 

SNC Civitavecchia

Print Friendly, PDF & Email