B M – Sorpresa negativa: la Waterpolo Bari perde a Firenze contro Libertas Perugia

Bari 22 febbraio 2020 – Più che insidia, come aveva avvertito alla vigilia l’allenatore Alessandro De Bellis, si è rivelata una vera trappola. Una Waterpolo a tratti irriconoscibile cade a Firenze contro Libertas Perugia, nella sesta giornata della serie B (girone 3) di pallanuoto. Una sconfitta, 10 a 6, che ridimensione le ambizioni di vertice delle calottine biancorosse e fanno compiere un pesante passo indietro a capitan Di Pasquale e compagni. La patita che poteva regalare i primi tre punti in trasferta lascia il posto invece alla seconda sconfitta della stagione.
Dopo la convincente vittoria di sabato scorso allo Stadio del Nuoto contro Roma Villa York, infatti, la squadra sembrava avesse compiuto finalmente l’agognato salto di qualità. La sconfitta di oggi, invece, al di là del risultato, preoccupa per la prestazione, largamente insufficiente al cospetto di un avversario non irresistibile. Uniche attenuanti la lunga trasferta, la più lontana della stagione, e le assenze: Padolecchia e Masciopinto su tutti.
Eppure la partenza dei Reds era sembrata confortante. Con una fesa attenta e la giusta lucidità in attacco, i ragazzi di De Bellis si erano portato sul 2 a 0 a poco più di due minuti dal termine della prima frazione, grazie alle reti di Bellino e Santamato. Frazione conclusasi poi sul 2 a 1 con la prima delle tre reti di giornata di Cimboli per gli umbri.
Nel secondo tempo c’è stato una sorta di blackout collettivo. Una serie di errori in ripartenza hanno fatto sì che il risultato rimanesse il medesimo fino al pareggio di Perugia a 2’ e 53” dal suono della sirena. Da quel momento in poi la Waterpolo è andata in confusione e i padroni di casa ne hanno approfittato per mettere a segno un clamoroso parziale di 4 a 0 (tre golo subiti in un minuto e venti secondi), per il 5 a 2 al cambio campo.
Il gol a inizio terzo tempo di Provenzale ha in parte illuso i biancorossi, che non sono stati però capaci di riprendere in mano le redini del gioco e della partita. Il botta e risposta nel prosieguo della frazione ha permesso a Perugia di chiudere conservando il più3, sull’8 a 5.
Il 9 a 5 a opera di Calandra a inizio quarto tempo ha di fatto chiuso i giochi, con la Waterpolo non più in grado di reagire contro una squadra che fino a oggi aveva collezionato quattro punti e una sola vittoria.

“Mi assumo le responsabilità della sconfitta – ha spiegato a fine partita De Bellis – perché se ci sono stati errori sono stati da parte di tutti. È stata la nostra peggiore prestazione della stagione. La squadra da un certo punto in poi si è fermata, non ha più giocato la pallanuoto che conosce. Bisogna archiviare subito questa sconfitta e da lunedì pensare alla prossima importante partita”.

La Waterpolo Bari sarà impegnata sabato prossimo a Roma contro la Lazio.

 

Sesta giornata serie B (girone 3)

Sabato 22 febbraio 2020 Piscina Nannini di Firenze ore 16

Libertas Perugia –  Waterpolo Bari 10-6 (1-2,4-0, 3-3, 2-1)

Waterpolo Bari: Orsi, Basile, Battista (1), Bellino(1), Provenzale(1), Concina(1), Lamacchia, Santamato(2), Di Pasquale, De Luce, Corallo, Scamarcio, Martiradonna All.  De Bellis.

 

WP Bari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bari 24 maggio 2019 – Squadra rimaneggiata ma con l’unico obiettivo della vittoria e l’ultima speranza di agganciare i play off. Nella 18esima e ultima giornata di campionato di serie B (girone 4 di pallanuoto) la Waterpolo Bari affronta in trasferta il Cosenza Nuoto, ultimo in classifica con un solo punto. I ragazzi allenati da Giovanni Tau hanno l’obbligo di conquistare l’intera posta in palio per sperare in un passo falso dell’Acese, quarta, e agganciare la griglia play off. Ipotesi divenuta purtroppo difficile da vedere concretizzata ma che non deve creare alibi a capitan Palmisano e compagni, che dovranno chiudere comunque in positivo il campionato. All’appello mancheranno Del Giudice, Santamato e, soprattutto, il portiere Martiradonna. Ma le calottine biancorosse hanno comunque la forza e la capacità di portare a termine la loro missione e per far inserire in gruppo giovani come il centroboa under 17 Vito Cafagno.

“Sarà l’occasione per testare i ragazzi più giovani –conferma alla vigilia Tau –e quelli che si sono allenati in settimana al meglio. Al di là del risultato e di quello che farà l’Acese e di quello, sappiamo che ormai in questo campionato ciò che abbiamo seminato raccoglieremo, con la speranza di saper, nel caso ripartire al meglio nel prossimo”.

Accanto a Tau ci saranno si l’accompagnatore Enzo Lotito che Gaetano Del Giudice a completare lo staff.

Diciottesima giornata serie B1 (girone 4)

Sabato 25 maggio 2019 ore 14.30 Piscina comunale Cosenza

Cosenza Nuoto -Waterpolo Bari

Waterpolo Bari: Bellino, Basile, Scamarcio Battista, Padolecchia, Di Pasquale, De Luce, Palmisano, Masciopinto, Cafagno. All. Tau

 

WP Bari

Print Friendly, PDF & Email