C M – Andrea Manzo alla Libertas Roma Eur

LA PORTA DEI SOGNI……

Finalmente è giunto il momento di ricominciare a sognare quel traguardo maledettamente andato in fumo nella finale del 15 luglio. Un film visto e rivissuto mille volte nelle mentI dei nostri ragazzi e in quelle dei loro tifosi. Cos’era mancato? Una domanda a cui non facile dare una risposta, considerando il campionato appena concluso e che ci aveva sempre visti al vertice. Beffati sul filo di lana da un Anzio indomito ( sparito dalla scena per motivi diciamo burocratici) e battuti in finale da una squadra che ad oggi non solo sbandiera propositi di promozione in A2 vista la rosa da far tremare i polsi ma che solo casualmente non aveva vinto il proprio girone finendo seconda pagando proprio come noi, un periodo di crisi dovuto probabilmente ad un calo di concentrazione e sbarrandoci la strada nella vasca di Ostia, andandosi a prendere l’ultimo passi disponibile per la serie B.
Ma lo staff tecnico e tutta la società non aveva dubbi…..occorreva rinforzare la rosa, puntellarla nei ruoli chiave ( portiere e mancino ) e regalare la ciliegina sulla torta per confezionare se possibile, una stagione ancor migliore di quella appena passata. Ecco allora arrivare i rinforzi attesi Palomba….Marongiu….Di Virgilio e …..Salvatori mancino ed ex dalle grandi doti tecniche. Confermando i 4/5 della rosa e tenendo i migliori, mancava però la ciliegina tanto desiderata.
Senza nulla togliere a tutti gli altri, occorreva una figura possibilmente giovane ma con esperienza da vendere, già abituato ai grandi palcoscenici e che non avesse non solo dubbi sulla scelta da fare ma che si calasse con umiltà, abnegazione e passione nei meccanismi della squadra e di un campionato comunque particolare come quello di serie C. Chi poteva incarnare tutte queste abilità? Chi poteva darci davvero la spinta per coronare quel sogno? Tutto ha inizio alla fine di settembre, circola una voce, un silenzio assordante arriva dal Torrino….a volte tra amici certe chiacchiere possono rivelarsi vere….casualmente si viene a conoscenza che lo Zero9 ha deciso di puntare sui giovani soprattutto del suo florido vivaio, circola un vento di rinnovamento da quelle parti e allora esce fuori un nome…io aggiungo subito al nostro interlocutore “una garanzia secondo me, magari accadesse ribadisco” che incarna perfettamente le qualità che la Libertas cerca. Si avviano i contatti, non sarà facile ma soprattutto c’e’ il rischio di trovare concorrenza anche agguerrita visto che in molti ambiscono ad aprire la porta di quel sogno comune….Finalmente c’è un riscontro positivo, la rosa della squadra e la vicinanza della vasca di allenamento potrebbero costituire un valido motivo per la sua scelta, si punta su questo e sulla piena disponibilità della squadra intera che saputo il nome, non vuole certo farsi sfuggire la possibilità di vincere e crescere insieme. Qualche allenamento con la squadra, poi un infortunio casuale lo ha tenuto fuori per un po’, impedendoci di conoscerci e apprezzarci in modo più approfondito. Ma la tenacia del ragazzo e la volontà di darci davvero una mano lo consegna finalmente nelle mani della Libertas. Parlavamo di Mister X, perché ben consci degli impegni lavorativi e di studio di questo atleta, era necessario valutare attentamente le eventuali ripercussioni che un suo impegno con noi avrebbe comportato nella sua vita e, farne il nome, sarebbe stato inopportuno soprattutto nei suoi confronti. Del resto la Libertas punta su di lui come giocatore e come uomo, ma qualcuno a più alti livelli ne riconosce il valore e punta su di lui come tecnico, facendogli fare i suoi primi passi accompagnando i giovani atleti della Roma Nuoto. Diciamolo….un vincente anche nelle scelte. La grande famiglia della Libertas è lieta quindi di comunicare che Andrea Manzo farà parte della rosa 2018/2019 e auguriamo a lui…alla società per l’impegno e la dedizione ….ai suoi futuri compagni di squadra…al tecnico Luca Lucchini che lo ha fortemente cercato e voluto e a tutti i tifosi e appassionati della Libertas, una stagione appassionante, vibrante, emozionante e vincente che apra finalmente quella porta a quel sogno tanto desiderato e accarezzato.

Piccolo inciso sulla categoria Under 20 che prosegue il suo cammino di crescita e si segnala per alcuni profili interessanti anche in orbita prima squadra…starà a loro con l’impegno quotidiano darsi una chance per la prima squadra. Anche a loro un grosso in bocca al lupo per un campionato vincente.

Libertas Roma Eur 2018/2019: Petrini, Di Virgilio, Carrer, Cimini, Di Martino, Procopio, Scassellati, Neri, Manzo, Todini F., Palomba, Salvatori, Marongiu, Mauro, Cipollone, Novelli, Todini D., Buldini. All.Lucchini Luca

Buon Campionato a tutti.

La carriera di ANDREA MANZO Classe 1996, muove i primi passi nella pallanuoto ad Acilia, dove sotto la guida di Davide Grilli e Luciano Russo disputa la sua prima finale scudetto (Final Eight) nel 2007. In seguito passa alla Roma Racing, poi divenuta Roma Pallanuoto. Lì, nel 2010 in prima squadra con l’attuale preparatore dei portieri giallorosso Marco Gerini in porta, e Maurizio Mirarchi come allenatore, si salva con una giornata di anticipo: questo permette ai più giovani tra cui Manzo di esordire in A1. Successivamente Andrea approda alla Vis Nova: il primo anno, attraverso un prestito alternativo, gioca in Serie B con i Black Sharks (l’attuale Roma Nuoto), mentre nei due anni seguenti disputa il campionato di A2 con la Vis Nova. Nella prima stagione con la Vis, Andrea viene convocato in nazionale Under 17, con la quale conquista un bronzo europeo. Nella seconda la prima squadra ottiene la promozione in A1. Successivamente approda al Latina e, grazie ad un prestito alternativo, gioca il suo ultimo anno di Under 20 con la Lazio, conquistando il titolo italiano. Le ultime due stagioni il ventiduenne ha giocato in A2 con il Frosinone, mentre lo scorso anno ha giocato in Serie B con lo Zero9.

 

Cimini David

Print Friendly, PDF & Email