C M – Il Tiki Taka della Libertas Roma Eur

IL TIKI TAKA DELLA LIBERTAS….

Libertas Roma Eur P.N/ Roma Waterpoolo 15-8 (5-3) (1-0) (4-2) (5-3)

Libertas Roma Eur: Di Virgilio, Scassellati (4), Carrer, Palomba (1), Di Martino (2), Cipollone (1), Marongiu (1), Procopio (capitano), Todini F.(3), Todini D.(1), Salvatori, Manzo (1), Neri (1). All.Sig.Lucchini Luca

Note: Di Martino (LRE) rigore e gol nel 1° tempo; Cipollone (LRE) rigore e gol nel 4°tempo.

Quando la palla gira, prima o poi, arriva sulla mano giusta e quest’anno, i cecchini abbondano e sono tutti di grande qualità. In una riga sta tutta la differenza del match di oggi. Esordio stagionale per Manzo Andrea finalmente pronto e disponibile per mister Lucchini; significativo il commento di un suo amico in tribuna….”Andrea facce qualcosa di divertente” e in effetti tutti lo attendevano e il buon Andrea non ha deluso le aspettative. Inserire un tal giocatore, non poteva che essere non solo d’auspicio per noi ma assolutamente determinante per forgiare quella mentalità vincente che possa alla fine consentire all’intera squadra di coronare l’obiettivo. Preso atto dell’esordio di Manzo, è assolutamente necessario rendere merito all’intera rosa che come un orologio svizzero, macina azioni e gioco con tranquillità e consapevolezza della propria forza. Insomma una vittoria da grande squadra e una prova di forza ineccepibile. L’inizio è però da elettroshock….due azioni, due tiri subiti, due gol realizzati dai nostri avversari. C’era da preoccuparsi, ma la Libertas ha nel collettivo la propria grandezza…. Scassellati in volata solitaria, Di Martino con un tiro a sorpresa che metteva fuori tempo l’estremo difensore avversario, Scassellati e di nuovo Di Martino su rigore ( fallo su Cipollone) ristabilivano il giusto valore al risultato dell’incontro. Chiudeva il primo tempo Manzo con una magia da Harry Potter prima  si accentrava…poi con una serie di finte disorienta il portiere e infine scocca un tiro che sparisce sotto il braccio del portiere ricomparendo poi alle sue spalle. E’ il suo primo gol stagionale. Il secondo tempo appare più equilibrato, le azioni si susseguono ininterrottamente per entrambe le formazioni, ma è Palomba, magistralmente servito da Manzo in prossimità della linea dei due metri, a insaccare con una deviazione volante. Cambio lungo avanti di tre, sembra un margine rassicurante ma la Libertas non si accontenta e continua a martellare in attacco e a convincere in difesa. Giunge finalmente l’ora dei Todini…..,nel terzo tempo in solitaria o in combinazione tra loro o con l’ausilio dei compagni (sul gol numero otto bel servizio di Scassellati per il Dottore) confezionavano gol e, scavano un ulteriore solco divenuto ormai insormontabile per l’indomita Roma Waterpoolo. Federico, Federico e Daniele per le marcature numero sette, otto e nove, chiude il terzo tempo Neri, anch’egli protagonista di una bella intuizione. Trova con astuzia un gran gol che sorprende il portiere avversario sul suo palo di sinistra, il quale, non aveva intuito le reali intenzioni del nostro giocatore.

Scassellati firma la quadripletta personale all’inizio dell’ultimo quarto; Marongiu ben servito da Salvatori concretizza una magistrale superiorità numerica mentre  il “CHIRURGO” firma la sua tripletta personale, chiude Cipollone che va a conquistarsi un penalty per poi realizzarlo senza problemi.

Mercoledi si recupera con il Campus, un match che avrà un obiettivo preciso. Prendersi la testa del girone. Importante non distrarsi e continuare a pensare che nulla è raggiunto e che la strada sarà lunga e irta di ostacoli.  Per quanto attiene il mio giudizio complessivo mi voglio esporre….8 a tutti e non se ne parli più.

Piccolo escursus sul girone e su come si sta delineando la griglia delle pretendenti….occhio all’Athlon che dispone di un organico importante e di qualità e alla R.N Vis Nova che sembra abbia entusiasmo e fiducia, per il resto le solite note…Racing ed Ede Nuoto costituiscono certamente delle compagini con le quali fare i conti fino al termine della stagione. Direi certamente che finora la maggior delusione arriva dal 3T di cui ci si aspettava molto di più e che sconta forse una inesperienza di molti dei suoi atleti.

Forza ragazzi….Forza Libertas…..

 

Cimini David

Print Friendly, PDF & Email