C M – Padova N. – Mestrina N. 11-12

logo-mestrina

PALLANUOTO 2015- 2016 serie “C” maschile – Girone 2
5^ Giornata del Girone di Ritorno
Partita dell’8 Maggio 2016 a Mestre  – Piscina della Paltana (PD)

Padova Nuoto – Mestrina Nuoto – 11 – 12 (3-1, 5-3, 0-5, 3-3)

Padova Nuoto:  Borgato, Zadeu 7, D’Agaro, Pecorella 1, Bertocco, Rinaldi, Mazzocco, Martin 2, Segantini, Moldvai 1, Molon, Colombara, Fadigati.                                 
Allenatore: Moldvai Istvan

MESTRINA NUOTO: Greco, Battaggia, La Bruna 2, Mazzega, Condrat 4, Bertocco, Scarpa 1, Zecchini, Rivola 4 (2 su rigore), Vecchiato (Cap), Moro, Vian, Minto 1.                          
Allenatore: Scafuri Antonio

Arbitro: Luca Battisti di Trieste
Superiorità numeriche: Mestrina Nuoto 4 / 9  (+ 2 Rigori trasformati), Padova Nuoto 4 / 8, ; espulsi per somma di falli D’Agaro (PD) al 3° tempo, Rinaldi e Colombara (per il PD) al 4° tempo oltre a Vecchiato (Mestrina), sempre nel 4° tempo.
Migliori marcatori: Zadeu per il Padovanuoto (7 reti) ed Alessandro Rivola e Condrat Dorin per la Mestrina (entrambi con 4 reti).


Con l’orgoglio la Mestrina Pallanuoto vince anche a Padova !!!!

Affermazione di misura quella ottenuta dalla Mestrina Sabato scorso nella Piscina del Padovanuoto alla Paltana, impianto rinnovato recentemente e sede di un centro sportivo molto conosciuto nel passato dove trovano posto, oltre alla Pallanuoto ed il Nuoto anche il Tennis e la Canoa. Alla fine dell’incontro i giovani della Mestrina sono riusciti a vincere in trasferta in questo incontro, peraltro non direttamente valido per la classifica generale in quanto che la squadra di casa giocava “fuori classifica”. “Credo sia stato l’orgoglio il principale fattore che abbia scosso la squadra biancoazzurra e farle ritrovare il bandolo della matassa di una partita che poco alla volta sembrava sfuggirle di mano” è il commento del “già presidente” Pagan che così prosegue: “sicuramente giocare in una vasca ai limiti inferiori della regolarità credo abbia influito negativamente per i nostri giocatori (in particolare la larghezza di soli 17 metri) perché le distanze fra i giocatori erano molto più contenute ed avrebbero richiesto marcature più attente e veloci, cosa che la squadra di Padova, giocando nel proprio impianto, conosceva bene.       Fatto si è che lentamente i giocatori in calottina bianca – ben coordinati dal loro allenatore-giocatore Istvan Moldvai – riuscivano a sorprendere per più volte la difesa degli ospiti chiudendo la prima frazione sul 3-1 ed a portare nel secondo tempo fino a 5 le lunghezze di vantaggio sulla Mestrina.             E’ a quel punto che nel gruppo mestrino si aveva una reazione positiva, anche sulla spinta del sostegno del proprio pubblico (formato in buona parte dagli atleti Under 15 che precedentemente avevano travolto per 12 a 2 i “pari categoria” del Padovanuoto).”                     

Ad 8” dal fischio di metà gara ci pensava infatti Alessandro Rivola a segnare di forza dalla media distanza e poi, nel corso di una terza frazione sempre all’attacco, ad insistere segnando ancora due volte, imitato da uno scatenato e veloce Condrat Dorin autore anche lui di una doppia segnatura.           

Il parziale di 5 – 0 a favore di Mestrina la dice lunga sul tipo di reazione e già il parziale, a fine della terza frazione, registrava un 8 – 9 a favore della squadra in calottina nera, importante per l’ultimo e definitivo tempo.

E’ qui che forse la maggiore esperienza della squadra della Mestrina si faceva sentire e, con una difesa più attenta ed una buona circolazione della palla, riusciva a contenere il ritorno dei giocatori patavini che ovviamente avevano anche speso molte energie nei tempi precedenti.

L’ultimo gol veniva segnato da Martin del Padovanuoto, ma mancavano solo 8 secondi che sono stati sufficienti a portare a casa l’incontro, anche se di una sola lunghezza.

Alla fine del Campionato mancano ancora 4 incontri, 2 in casa e 2 fuori casa.  Tutti sono determinanti ai fini del risultato finale tranne quello del 28 Giugno contro il 2001 Padova, in casa. La Società quindi invita tutti i propri sostenitori a essere presenti Sabato prossimo 14 Maggio alle ore 19,45 alla Piscina del Centro.

L’avversario  questa volta sarà il Bolzano e non si dovrà certo rischiare così come lo scorso Sabato, ma la concentrazione e la grinta dovranno esserci da subito, per poter continuare il brillante campionato e la corsa, che si prospetta aperta fino all’ultima giornata, con il Libertas VICENZA ancora appaiata alla nostra squadra, al vertice del Campionato.

 

Giorgio Pagan
Mestrina Nuoto

Print Friendly, PDF & Email