C M – Roma WP: “la variante è vinta….”

Delta Nuoto 7/ Roma Waterpolo 8  ( 0-2) (2-3) (2-2) (3-1)

Roma Waterpolo: Santoni, Savo, Musso, Rapuano, Olivolo, Di Prospero, Campana (1), Di Basilio (1), Volpini, Natalucci (1), Di Palma, Cimini (3), Di Bisceglia (2). All.Maccioni

Note: Delta Nuoto sup.3/14 Rig.1/1-  Roma Waterpolo 5/8

Bell’incontro oggi a Civitavecchia per la prima giornata di play off tra il Delta e la Roma Waterpolo. Onore ad entrambi i team che hanno dato vita ad un incontro ricco di suspance e di emozioni fino all’ultimo secondo. Partire con il piede giusto era la prerogativa di entrambe le formazioni e non hanno lesinato energie e forza mentale per cercare di prevalere una sull’altra. Menzione speciale per Santoni….e non sono applausi immeritati o di circostanza quelli che voglio attribuire a questo ragazzo che ha sostenuto la squadra nei momenti difficili ma soprattutto perche’ regala grande sicurezza all’intera retroguardia giallorossa. E poi c’e’ quel momento decisivo a 25 secondi dalla fine, quando, trovandosi a tu per tu con il suo avversario lanciato solitario non solo sembrava volare e restare fermo sul pelo dell’acqua ma quasi ad intimorirlo apriva le ali e con la mano impediva il gol dell’ormai certo pareggio. Ma bravo anche Di Basilio che nel momento di difficolta tirava fuori dal cilindro una rete,  quella del vantaggio finale che, non solo ridava fiato all’intera squadra in evidente difficoltà ma piegava le gambe alla rimonta avversaria che sembrava lanciata alla clamorosa vittoria dopo una rimonta fantastica a partire dal meno quattro di inizio terzo tempo.

Il primo quarto scorre via in un susseguirsi ininterrotto di azioni da una parte e dall’altra e in questa prima fase Santoni compie tre miracoli su altrettanti tentativi portati dagli attaccanti avversari. Poi la Roma Waterpolo chirurgicamente sfrutta le prime due superiorità numeriche in modo magistrale con Natalucci e Cimini consentendo ai romani di chiudere in vantaggio il primo quarto.

Il secondo tempo inizia sotto buoni auspici con un gran gol di Di Basilio che aggancia un assist volante del 12 e scaraventa in rete, l’arbitro convalida ma la giuria annulla perche’ pare che la sirena fosse suonata….peccato, il gol meritava di restare sul tabellino ma è Cimini subito dopo a involarsi solitario su un corridoio lasciato colpevolmente aperto dai suoi avversari e ad infilare il portiere con un gran tiro sulla sinistra. Il Delta sfrutta una superiorità ma Di Bisceglia inizia a scaldare il braccio e a trovare prima la rete del 4 a 1 e poi quella del 5 a 2 consentendo alla Roma Waterpolo di tenere a debita distanza gli avversari.

Dopo il cambio del campo inizia un match diverso, giocato con meno brillantezza dai giallorossi che subiscono la maggior pressione del Delta che ovviamente mette in gioco una apparente migliore condizione atletica.

Si assiste comunque ad un botta e risposta tra le due squadre, prima Cimini consente di acquisire il massimo vantaggio a cui risponde Silvestri, poi e’ il Delta ad accorciare ancora le distanze con Tummolo e quando sembrava avviata la rimonta ecco che Campana da vero centroboa intercetta un pallone ricaduto in acqua dopo la traversa e a spingerlo in rete con veemenza per il 7 a 4 apparentemente tranquillizzante.

Nell’ultimo quarto iniziano i sette minuti di passione….la palla diventa pesante e ancor di più le gambe, obiettivamente la Roma Waterpolo sembra cedere, una sequenza di reti (3 a 0 il parziale) in  2 minuti e trenta per rimettere tutto in discussione. Sul 7 a 7 nutrivo qualche dubbio anche solo pareggiarla. Ma una nuova superiorità numerica consentiva a San Giacomo di infilare quell’angolo giusto mai preso durante il riscaldamento…..in ogni caso c’e’ la mia previsione su facebook nel pre partita, peccato non aver potuto scommetterci sopra.  Poi visto che ormai eravamo in vena di miracoli…ci ha pensato un altro che ha nel nome la santità.

Domani ( ma sicuramente oggi vista l’ora) altro big match…Aquademia Velletri.

Un forza Roma Waterpolo che posso solo scrivere perché la voce è ita e domani non so se riuscirò ad emettere anche un solo suono gutturale.

Avanti tutta…e niente paura.

 

Cimini David

Print Friendly, PDF & Email