C M – Sconfitta della F&D Waterpolis: 7-6 per la Vis Nova

Seconda sconfitta stagionale per l’F&D Waterpolis nel campionato di Serie C maschile. La compagine di mister Criserà, infatti, ha perso 7-6 contro la Vis Nova in una gara combattutissima dove a fare la differenza sono stati gli errori sotto porta. Dopo un primo tempo tirato (1-0 per i padroni di casa) e un secondo altrettanto equilibrato (3-2 per la Vis), l’F&D ha recuperato terreno con un netto 3-0 nel terzo parziale. Purtroppo, però, nell’ultimo quarto a trionfare sono stati i romani e non sono bastate le tre marcature di De Rosa e i gol di Droghini, Gualandi e Fioravanti per conquistare almeno un punto. La compagine castellana recrimina anche per un tiro di rigore sbagliato. Al termine del match proprio mister Criserà ha così commentato la prova dei suoi: “Partita equilibrata e peccato per il finale, siamo stati protagonisti di una buona rimonta sul 4-1 andando anche in vantaggio sul 5-4 e abbiamo avuto il rigore per andare sul +2 sbagliandolo”. Proprio sugli errori si è focalizzato il commento tecnico: “Abbiamo sbagliato l’approccio al primo tempo, troppo lento, nel momento in cui siamo andati sotto c’è stata una forte reazione ma purtroppo commentiamo un’altra sconfitta e stavolta è più pesante dal punto di vista emotivo. Dico peccato perché avevamo recuperato, ma ci siamo innervositi per le occasioni sprecate facendo errori ingenui e singoli che dobbiamo assolutamente correggere perché poteva essere un risultato potenzialmente diverso. C’è molto da lavorare” – ha concluso il tecnico – “abbiamo avuto defezioni importanti ma dobbiamo fare meglio. Testa bassa e pensiamo ad allenarci forte già per mercoledì, quando giocheremo la prima partita in casa, sperando di fare meglio”. L’F&D affronterà il Tyrsenia ad Anzio e ha la possibilità, vincendo, di portarsi ad un punto dal primo posto. Lo sa bene il tecnico Criserà, che caricherà al massimo i suoi: “Il campionato è lungo e dobbiamo metterci più cattiveria agonistica, la squadra ha bisogno di rodaggio ma cambiare registro è la soluzione per essere più concentrati e cattivi, e anche cinici perché non possiamo regalare gol agli avversari o fare errori in difesa che oggi ci sono costati almeno il pareggio”.

 

Rocco Della Corte

Ufficio Stampa
F&D H2O – Settore Comunicazione

Print Friendly, PDF & Email