C M – Torna in vasca il tritone Civitavecchiese Emiliano Pimpinelli

pimpinelli

La passione per la pallanuoto di Emiliano Pimpinelli, che negli ultimi due anni lo aveva visto protagonista nella piscina del PalaGalli di Civitavecchia, ha superato anche l'ostacolo degli impegni lavorativi. Emiliano domani alle 15 esordirà con la squadra dell'Argentario Nuoto, che milita in serie C, nella piscina di Anzio contro l'Anzio Nuoto per la prima stagionale di questo campionato. Nella sua ultima apparizione sulla stampa  aveva annunciato con rammarico il suo ritiro, non riuscendo più a far combaciare l'attività lavorativa con quella sportiva. Probabilmente nel frattempo qualcosa è cambiato:

Ci eravamo lasciati con il tuo ritiro dal mondo pallanuotistico, cosa è successo nel frattempo?
Si avevo deciso di smettere in quanto il campionato che avrei affrontato con la Snc, che milita in serie A2, non mi permetteva di allenarmi con costanza visti i miei impegni lavorativi con la Compagnia Portuale e la serietà agonistica con cui dovevo affrontare la stagione. Ma smettere non era nel mio dna e ho cercato una soluzione alternativa per collegare il privato allo sport, e l'occasione me l'ha prospettata l'Argentario Nuoto che milita nella serie C maschile.

Sarà ugualmente duro fare il pendolare in terra Toscana.
Cercherò di combinare al meglio gli orari lavorativi con quelli degli allenamenti. Fino ad oggi ho sempre continuato ad allenarmi e lo farò ancora per conto mio qui a Civitavecchia, quando mi sarà possibile andrò a Porto S. Stefano. Di certo so che la Cpc mi darà una mano e per questo ringrazio vivamente il Presidente Enrico Luciani, il vice presidente Patrizio Scilipoti e tutta la dirigenza, che mi hanno consentito di inseguire questo sogno. Una vera famiglia intorno a noi sportivi, visto che ci consentono di praticare sport e divertirci, cose che ormai al giorno d'oggi non concede nessuno.

Che tipo di campionato sarà quello che andrai ad affrontare?
Il campionato che prospettiamo di portare avanti è di una salvezza tranquilla, siamo una squadra molto giovane che però può fare bene secondo me, dobbiamo solo trovare un punto in comune e unire tutte le nostre forze. Sarà un campionato molto lungo visto che siamo 12 squadre, giocheremo anche contro la Centumcellae squadra di Civitavecchia.

Ci sono altri ragazzi di Civitavecchia insieme a te in questa avventura?
Oltre a me ci sono altri due civitavecchiesi: Marco Castello, che ha giocato anni fa con il Tirrena in serie B e in Serie A2 con 'Anzio, e Michele Secchi, che ha giocato lo scorso anno in serie B con il Tirrena.

Che tipo di ambiente hai trovato in quel del Monte Argentario?
È un ambiente bellissimo, società molto seria con il Presidente Roberto Costanzo che è una grandissima persona e molto alla mano. Colgo l'occasione per ringraziarlo personalmente, vista l'accoglienza che mi ha riservato e i modi con cui conduce la società.

C'è dell'altro che vuoi dire?
Voglio ringraziare in special modo Marco Pagliarini e Simone Feoli che mi hanno dato questa possibiltà e con loro a tutta la dirigenza della Snc. Oltre a loro il mio pensiero ogni volta che scendo in vasca va ed a un mio tifoso personale Enzo Feoli, scomparso da quasi 10 mesi. Enzo per me è stato un grande e spero di far bene anche in terra Toscana in nome suo, so dentro di me che sarà contento anche di questa mia esperienza. Ciao Enzo".

 

Maurizio Spreghino
Addetto stampa CPC2005

Print Friendly, PDF & Email