Champions League – AN Brescia in trasferta a Kazan

Senza timori o ansie da rendimento e con tutte le intenzioni di dare il massimo e centrare un risultato positivo: è con questo stato d’animo che l’An Brescia si accinge ad affrontare la trasferta di Kazan dove, mercoledì, alle 17.30 (le 18.30 locali), se la vedrà con il Sintez nella gara di ritorno del terzo, e ultimo, turno di qualificazione alla Champions League. Dopo il più uno (13 a 12) conquistato nel tirato match di Mompiano, dopodomani, per l’An, si profila un confronto molto duro, da disputare al termine di un viaggio molto lungo (Kazan è a circa 500 chilometri a est di Mosca) e in un campo tradizionalmente ostico, ma tutto il gruppo biancazzurro è consapevole della situazione ed è pronto a far valere le sue ragioni; senz’altro, il team russo ha forza fisica e qualità tecniche in ogni reparto, in ogni caso, la squadra di Sandro Bovo, pur notevolmente rinnovata e ringiovanita, ancora lontana da una condizione ottimale e ancora priva di due importanti pedine come Nicholas Presciutti e Stefano Guerrato, ha dimostrato di poter dire la sua, questo anche facendo leva sui più giovani, come gli Under 17 Alessandro Balzarini (in gol nell’andata) e Tommaso Gianazza.

«Mercoledì sarà davvero dura –dice il tecnico dell’An, Bovo -: a Mompiano, il Kazan ha dimostrato di essere una squadra decisamente forte, con un reparto offensivo davvero pericoloso. I loro centroboa lavorano molto bene sui due metri, garantendo ai compagni buone posizioni per andare a concludere. Rispetto a sabato, noi dovremo alzare il ritmo di gioco, sarà fondamentale imporre la nostra velocità, la nostra prontezza nelle ripartenze: questa sarà la chiave per risolvere il match a nostro favore. Allo stesso tempo, però, dovremo anche migliorare l’efficacia della difesa posizionale, con un occhio di riguardo pure nell’uno contro uno, a partire dai due metri. Comunque vada, a parte la lunghezza del viaggio, sarà un’esperienza di grande utilità per la nostra crescita, ovviamente, pensando soprattutto ai giovani».

A dirigere la partita, saranno l’ungherese Gyorgy Kun e l’olandese MichielZwart, con il serbo Dejan Perisic come delegato Len.

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email