Coppa It M – L’Iren Quinto torna in vasca


Finalmente si torna in vasca: a distanza di più di sette mesi dall’ultima partita, l’Iren Genova Quinto torna alle Piscine di Albaro per il preliminary round di Coppa Italia in un triangolare con Pro Recco e Rari Nantes Florentia. Fischio d’inizio domani, sabato, alle 19 con il derby ligure fra biancorosso e biancocelesti, poi domenica mattina la sfida fra Quinto e toscani e infine domenica pomeriggio in vasca Pro Recco e Rari Nantes Florentia.

Tutte le gare si giocheranno a porte chiuse, in ossequio ai regolamenti anti-coronavirus. “Per noi non è un fatto inedito – commenta il tecnico genovese Gabriele Luccianti – Proprio l’ultima partita che avevamo disputato a inizio marzo, in casa del Trieste, era senza pubblico. Certo, farà uno strano effetto vedere le tribuna delle Piscine di Albaro desolatamente vuote, mentre di solito scoppiano di tifo ed entusiasmo, rappresentando per noi un’arma in più. Ma ai miei ragazzi l’ho detto: la squadra che riuscirà a gestire meglio frangenti come questi, compreso magari qualche allenamento saltato o altre situazioni che potrebbero crearsi nel corso dell’anno a seconda dell’evoluzione del quadro epidemiologico, avrà un vantaggio in più rispetto alle altre. Quindi dobbiamo restare concentrati sulla partita, isolandoci da tutto il resto. Eppoi c’è davvero grande voglia di giocare”.

Per Bittarello e compagni un inizio in salita contro i Campioni d’Italia, poi una sfida sulla carta abbordabile. “Sì, con la Pro Recco il pronostico è di fatto chiuso – ammette – però non voglio vedere una squadra che parte rassegnata e si fa sommergere sotto una valanga di gol. Cercheremo di giocare come sappiamo, sarà un test molto importante in vista delle prime partite di campionato. Con la Florentia invece sarà una partita tesa ed equilibrata sino alla fine, io credo”.

Formazione a disposizione al gran completo in casa Iren Genova Quinto, eccezion fatta per il giapponese Yusuke Inaba che sta perfezionando la documentazione per poter raggiungere l’Italia e aggregarsi al resto della squadra.

 

Sc Quinto

Print Friendly, PDF & Email