Eurolega – Ekipe Orizzonte – Sabadell 9-12

QUARTI DI FINALE/ANDATA

Ekipe Orizzonte-Sabadell 9-12

Il match d’andata dei Quarti di finale di Coppa Campioni tra Ekipe Orizzonte e Sabadell va alle spagnole, che vincono la prima battaglia.

Oggi pomeriggio le iberiche hanno infatti conquistato il successo per 9-12 sul campo della Piscina Comunale di Nesima (CT), ma le catanesi sono state protagoniste di una prova molto positiva e di grande cuore, sottolineata ed accompagnata dagli applausi e dagli incitamenti costanti di una struttura festante e gremita in ogni ordine di posto. Le rossazzurre sono partite a razzo, andando avanti 2-0, ma il Sabadell ha ribaltato il primo tempo chiudendolo sul 2-3 a proprio favore. Le spagnole hanno poi vinto anche il secondo e il terzo parziale rispettivamente per 1-3 e 2-3, ma l’Ekipe Orizzonte è rimasta viva fino alla fine, tenendo i giochi aperti in vista della sfida di ritorno, conquistando la quarta frazione per 4-3 ed esaltando i propri tifosi fino alle ultime battute della prima battaglia.

Claudia Marletta è stata la miglior marcatrice con quattro gol, mentre Roberta Bianconi ha realizzato due reti. Un gol a testa anche per Arianna Garibotti, Rosaria Aiello e Sabrina Van der Sloot.

Al fischio finale il coach dell’Ekipe Orizzonte ha fatto il bilancio del match, sottolineando la grande presenza di pubblico che ha colorato la Piscina di Nesima come non accadeva da tanti anni: “Abbiamo dimostrato di aver preparato la partita bene – ha detto Martina Miceli – , avendo un ottimo approccio. Chiaramente abbiamo giocato contro una squadra brava a trovare subito le contromisure, com’è accaduto oggi quando si è trovata sotto di due reti. Contro avversari di questo calibro non ci si può permettere di commettere sbavature nè tanto meno errori eclatanti. Abbiamo subito due gol lasciando altrettante giocatrici sole davanti alla nostra porta e ne abbiamo preso altri con uomo in meno, sui quali avevamo difeso benissimo. E secondo me proprio queste due reti, per come sono venute, ci hanno fatto un po’ perdere fiducia in quello che stavamo facendo. Poi è giusto riconoscere che il Sabadell è molto forte ed ha una rosa di giocatrici nella quale possono giocare indistintamente tutte a ritmi altissimi. Anche noi naturalmente abbiamo una rosa molto valida, ma che presenta pure due giocatrici molto giovani, che avranno tutto il tempo per calcare questi palcoscenici ma naturalmente non possono ancora essere pronte per farlo, per cui sapevamo bene di essere chiamate a fare gli straordinari. Non si chiedeva chiaramente la partita perfetta da parte di tutte, ma probabilmente non tutte l’hanno fatta. Qualcuna mi ha sorpreso ed ha giocato davvero molto bene e sono veramente contenta per questo, ma più in generale lo sono per l’atteggiamento avuto da tutte. Siamo partite subito bene e so che non è affatto facile giocare contro una squadra così forte. Secondo me ce la possiamo giocare anche al ritorno, anche perchè non mi è sembrato affatto di aver assistito ad un arbitraggio casalingo e sono sicura che lo stesso accadrà anche in Spagna. Il nostro pubblico è stato meraviglioso, mi sono quasi commossa perchè erano forse dieci anni che non si vedeva la piscina di Nesima così piena ed è stato bellissimo. Catania è affamata di pallanuoto e averne prova nuovamente è stato stupendo. A Sabadell ci proveremo, ci dobbiamo provare e lo faremo cominciando a costruire quel che dobbiamo fare già dalla sfida di sabato prossimo contro il Padova. Spero che questa partita lasci le nostre giocatrici molto affamate. A me ha lasciato proprio questa sensazione, quella di giocare immediatamente. Noi comunque andiamo avanti e lo facciamo continuando a divertirci, perchè credo che quella di oggi sia stata una partita bella non solo da vedere ma anche da giocare. Io ho insistito molto su questo, sul fatto di aver meritato di essere arrivate a giocarci questa partita sull’opportunità di giocarcela e godercela fino alla fine. Spero che anche le ragazze se la siano goduta anche nelle difficoltà, anche perchè ci si allena per sei mesi per giocare questo tipo di partite e non quelle in cui si vince con un ampio divario. Quindi sono queste le sfide in cui bisogna auspicarsi di essere protagonisti”.

IL TABELLINO DEL MATCH:

EKIPE ORIZZONTE-SABADELL 9-12 (2-3, 1-3, 2-3, 4-3)

Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou, Garibotti 1 (rig.), Bianconi 2, R. Aiello 1, Spampinato, Palmieri, Marletta 4, Van der Sloot 1, Koolhaas, Riccioli, Santapaola, Condorelli. All. Miceli

Sabadell: Ester, M. Ortiz, A. Espar 1 (rig.), B. Ortiz 3, G. Farre, Steffens 1, Cordobes, M. Garcia 2, Forca 1, K. Neushul 2 (1 rig.), Domenech, Leiton 2, A. Farre. All. Palma

Arbitri: Markopoulou (Gre) e Matache (Rou)

Note: sup. num. Orizzonte 2/9, Sabadell 5/11. Rigori: Orizzonte 1/1, Sabadell 1/1.

Il match di ritorno dei Quarti di finale di Coppa Campioni tra Sabadell ed Ekipe Orizzonte si giocherà in Spagna martedì 12 marzo (anzichè sabato 9) alle 19:00.

Responsabile Comunicazione Ekipe Orizzonte

Antonio Costa

Print Friendly, PDF & Email