Gergo Zalanki è un nuovo giocatore della Pro Recco

Il mancino ungherese, nato il 26 febbraio 1995, arriva dal Ferencvaros, squadra in cui ha militato nelle ultime due stagioni. Campione d’Europa in carica con la sua nazionale, ha iniziato la carriera nell’Eger prima di trasferirsi all’Osc e al Szolnok. È lui il primo grande colpo di mercato piazzato dal presidente Maurizio Felugo.

“La Pro Recco è il club più famoso: ogni pallanuotista sogna di indossare la calottina biancoceleste. Questo era anche il mio obiettivo: voglio essere il più grande giocatore e per diventarlo non c’è niente di meglio dell’esperienza di Recco. Aspettative? Vincere tutto, so bene che questa è l’unica cosa che conta per chi gioca qui”, le prime parole di Zalanki.

I campioni d’Europa aggiornano così la tradizione magiara che negli anni ha portato in Liguria, tra gli altri, atleti del calibro di Benedek, Kasas, Madaras, Marcz: “Sono cresciuto guardandoli, sono giocatori fantastici e grandi idoli. Hanno raggiunto l’apice della loro carriera mentre erano nella Pro Recco. Con alcuni di loro ho parlato: mi hanno detto che non sarebbe stato facile, ma ne valeva la pena perché solo così potevo essere tra i migliori. Anche Aaron Younger, con cui ho giocato al Ferencvaros, mi ha sempre incoraggiato a fare questo passo e mi ha parlato molto bene di Recco e dell’ambiente. Lo ringrazio di cuore. Oltre alle trasferte pallanuotistiche, sono già stato diverse volte in Italia in vacanza: a Roma, Milano, Jesolo. Non vedo l’ora di tornarci. I miei idoli da bambino? Benedek e Madaras: sono grandi icone nel mio paese. Sono orgoglioso di aver potuto lavorare con entrambi”.

 

Foto Credit: Len/Deepbluemedia

Ufficio Stampa Pro Recco

Print Friendly, PDF & Email