U17A M SF – L’AN Brescia fa filotto in semifinale

Altre tre vittorie consecutive e le finali nazionali son cosa fatta: dopo un campionato concluso a punteggio pieno, l’Under 17 maschile dell’An Brescia fa filotto anche nel girone valido come fase semifinale e, per il secondo anno di seguito, la formazione di Enrico Oliva si qualifica tra le otto squadre che si giocheranno il titolo tricolore di categoria.

Nel raggruppamento ospitato alla piscina di Lamarmora (essendo arrivata al primo posto nel proprio girone della fase regolare, Brescia s’era guadagnata il diritto di giocare in casa le semifinali), i giovani biancazzurri non si lasciano condizionare dalla tensione e, fin dal primo turno, riescono a dare concretezza alla grande voglia di fare bene: nell’esordio con il team napoletano del San Mauro, l’An non lascia neppure le briciole facendo segnare un pesante 16 a 0 (anche un rigore parato ai partenopei). Contro il quotatoTelimar Palermo, prestazione da applausi da parte del sette di Oliva: ottimi in difesa e lucidi in fase offensiva, a metà gara i bresciani sono sul più 5 (9-4). Poi, dopo la reazione ospite (9-7) nel terzo periodo, l’allungo che porta al punteggio finale di 15 a 7. Con la qualificazione già in tasca, l’ultimo match con la Pro Recco diventa, sì, una formalità ma la determinazione rimane di alto livello e il team ligure finisce battuto per 16 a 9, dopo essere stato sotto di dieci (16 a 6), in avvio del quarto tempo.

Adesso, tutta la concentrazione va alle finali, in programma sempre a Brescia – però a Mompiano – dal 4 al 7 luglio; la formula prevede due gironi da quattro, le prime classificate passano direttamente in semifinale, seconde e terze si incrociano per definire le altre due semifinaliste, le quarte vanno alle sfide dalla quinta posizione in giù. Le altre sette contendenti saranno Rn Savona, Nuoto Catania, Roma Vis Nova, Rn Arechi, Alma Nuoto, Posillipo, e Telimar, seconda del girone disputato a Brescia.

«L’obiettivo di inizio stagione – commenta il tecnico biancazzurro, Oliva – era arrivare alle finali e siamo contenti del traguardo centrato, ma il discorso è tutt’altro che chiuso, anche, e soprattutto, considerando che giocheremo in casa. Prima di iniziare le semifinali, ho chiesto ai ragazzi di cominciare a prendere coscienza dei propri mezzi e, sia ieri con il San Mauro, che stamattina con il Telimar, s’è visto il risultato di questo importante lavoro mentale. La squadra ha giocato con il giusto mix di decisione e tranquillità ed è così che è venuto fuori il potenziale di un gruppo a cui non mancano le qualità. Le buone prove hanno creato le condizioni ideali per far ruotare tutto l’organico e questo è fondamentale per crescere. Adesso ci aspetta l’ultimo grande sforzo: daremo il massimo per toglierci delle belle soddisfazioni e fare un bel regalo alla società. Savona e Posillipo sono i team più attrezzati, ma l’attenzione dovrà essere ai livelli più alti contro qualsiasi avversario».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email