Tornei – Un assaggio di A1 per il Telimar

Un assaggio di A1 per il Club dell’Addaura, che ha ospitato il torneo amichevole “TeLiMar Città di Palermo” alla Piscina Olimpica Comunale di viale del Fante: un test importante su due giorni per il team allenato da Ivano Quartuccio in vista del debutto nel Campionato il 5 ottobre.

Il quadrangolare, che ha visto la presenza di Circolo Canottieri Ortigia, Roma Nuoto (di Serie A1) e Muri Antichi (di Serie A2), ha dato modo al team del Presidente Giliberti di amalgamare i nuovi acquisti al gruppo già compatto che ha conquistato la promozione il 26 giugno e soprattutto di mettere a punto il proprio gioco, adeguandolo alle nuove regole volute dalla Federazione Internazionale di Nuoto (FINA).

Pronti, via. Il match più difficile contro gli aretusei, che passano agilmente. Mentre la Roma Nuoto ha vita facile con gli etnei, il TeLiMar può riflettere e limare alcuni dettagli importanti. Gli aggiustamenti voluti da coach Quartuccio vengono sperimentati prima con i Muri Antichi, poi nella mattina di oggi con i capitolini. Con due vittorie su tre partite i padroni di casa conquistano l’accesso alla finalissima per il primo e secondo posto, proprio contro l’Ortigia, unica a punteggio pieno al termine del girone.

Finale terzo e quarto posto con la Roma Nuoto che batte i Muri Antichi. Finalissima intensa ed equilibrata tra i padroni di casa e gli aretusei, chiusa sul 12-12 al termine dei quattro tempi regolamentari.

Appuntamento, dunque, a sabato 5 ottobre, quando alle ore 18,00 alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo il TeLiMar debutterà in A1 contro la Sport Management, che ha chiuso la Regular Season la scorsa stagione al terzo posto.

Venerdì 20 Settembre
1° turno
TeLiMar – Ortigia 9-16 (parziali: 2-3; 1-3; 5-5; 1-5)
Buon rodaggio per i ragazzi del Presidente Giliberti, ben schierati in acqua da coach Quartuccio per affrontare la corazzata CC Ortigia. I padroni di casa tengono bene fino a metà del terzo tempo, sul punteggio di 7-8, poi cedono il passo ad una formazione già esperta nell’applicazione delle nuove regole. A segno per il TeLiMar: Draskovic (che firma la prima rete del Club dell’Addaura), Galioto, Saric (4), Lo Cascio, Giliberti, Zammit.

Roma Nuoto – Muri Antichi Catania 19-5 (parziali: 4-1; 2-0; 6-3; 7-1)
Inizio in discesa per la compagine allenata da Roberto Gatto, che ha agevolmente la meglio sui catanesi scesi in campo con la voglia di non sfigurare nonostante la differenza di categoria.

2° turno
Muri Antichi – TeLiMar 6-20 (parziali: 2-5; 0-3; 1-6; 3-6)
Buona la seconda, con la formazione palermitana che fa valere le forze in campo. Ottima prestazione anche dei più giovani, con l’Azzurro U15 Giacomo Cesarò autore di una tripletta. A segno per il TeLiMar: Del Basso (6), Occhione, Zammit, Giliberti, Saric, Lo Cascio (2), Draskovic (3), Migliaccio (2), Cesarò (3).

Ortigia – Roma Nuoto 16-12 (parziali: 3-4; 4-3; 4-3; 5-2)
I capitolini sempre avanti fino alla fine del terzo tempo, vengono raggiunti e sorpassati dagli aretusei, la cui forza viene fuori alla distanza.

Sabato 21 Settembre
3° turno
Muri Antichi – Ortigia 4-14 (parziali: 0-3; 1-5; 2-3; 1-3)
Buona la performance degli etnei che riescono a contenere quanto più possibile l’esuberanza degli uomini di Piccardo.

TeLiMar – Roma Nuoto 17-10 (parziali: 4-1; 4-1; 3-5; 6-3)
Prestazione di alto livello per i 14 ragazzi guidati da Ivano Quartuccio, che mantengono il controllo del match dall’inizio alla fine. Si sblocca anche Raffaele Maddaluno, autore di due reti. Per il TeLiMar hanno segnato: Zammit (2), Saric (2), Migliaccio (3), Maddaluno (2), Draskovic (2), Occhione (3), Lo Cascio (1), Del Basso, Giliberti.

Finale terzo e quarto posto
Roma Nuoto – Muri Antichi 13-5 (parziali: 2-1; 4-0; 3-3; 4-1)
La crescita della formazione rossoblu si vede nel match per il terzo posto nel torneo, con i capitolini che conquistano il bronzo dosando bene le proprie forze in campo.

Finale primo e secondo posto
TeLiMar – Ortigia 12-12 (parziali: 2-3; 4-3; 2-2; 4-4)
Si respira già aria di A1 in questa finalissima. Match equilibrato che vede il risultato in perfetta parità fino alla fine dei quattro tempi di gioco. Ex aequo giusto tra due compagini che se la vedranno in Campionato. Marcatori del TeLiMar: Del Basso, Zammit (2), Giliberti, Saric (4), Lo Cascio, Maddaluno (2), Migliaccio.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Torneo importantissimo, sia per verificare il funzionamento di alcune attrezzature per il bordo vasca da noi acquistate per garantire la totale regolarità al Campionato di A1 a cui ci apprestiamo a partecipare, sia per adattarci dal punto di vista tecnico-tattico alle nuove regole che saranno vigenti a partire dalla prima giornata, che renderanno la pallanuoto ancor più spettacolare, ma che cambiano molto il tipo di gioco utilizzato in passato. Per cui, le quattro partite giocate in due giorni ci hanno dato una . Inoltre, è stato un test fondamentale per trovare la quadratura della nostra squadra, implementata da cinque innesti di altissimo livello, che hanno dimostrato di essere già ben amalgamati. Sia i nuovi che il gruppo che ci ha portato alla promozione sono stati veramente performanti, garantendo eccellenti prestazioni culminate nel pareggio in finale contro l’Ortigia, una compagine strutturata per raggiungere l’altissima classifica. Ci siamo giocati il match alla pari, meritando il pareggio in una partita intensa, maschia e tiratissima. Unico neo di questo torneo è stata la tribuna vuota, a causa della mancanza del rinnovo dell’agibilità della struttura comunale che non ci ha consentito di giocare a porte aperte, ma di avere presenti pochi addetti ai lavori a vedere questo spettacolo di alto livello. Se entro il 30 settembre non verrà rinnovata l’agibilità, saremo costretti a ritirare la squadra dal Campionato» .
Alessia Anselmo
Addetto Stampa TeLiMar

Print Friendly, PDF & Email