A1 M – AN Brescia a Savona per la 16° di campionato

A Savona per proseguire con decisione nel proprio percorso di crescita: sabato, alle 18, per la sedicesima giornata di campionato, l’An Brescia sarà ospite della Rari di Alberto Angelini con l’obiettivo di fornire una prestazione di qualità per mantenere il vertice della classifica e per ottimizzare la condizione in vista del match di ritorno con il Ferencvaros, atteso mercoledì 6 febbraio. Con un girone di Champions League che, a ogni appuntamento, mette in palio punti pesanti, la fase regolare del torneo tricolore si fa sempre più una palestra di grande importanza per mettere alla prova le capacità di tenuta mentale oltre che, ovviamente, lo stato di forma atletica, il tutto senza mai perdere di vista uno degli obiettivi base, ovvero la testa della graduatoria nazionale. Per cui, tempo per fare tanti calcoli non ce n’è e, come anticipato, alla piscina Zanelli, il gruppo di Sandro Bovo è intenzionato a fare bene sotto tutti i punti di vista. Ad attendere Presciutti e compagni, un team con un’età media che si è molto abbassata rispetto alle passate stagioni (numerosi i giocatori classe 2001 e 2002, utilizzati stabilmente in prima squadra), e che sta lottando con tutte le forze per tirarsi fuori dalla zona playout (con 11 punti, attualmente in terz’ultima posizione); dunque, ai biancorossi, senz’altro le motivazioni non mancheranno, e anche per questo, da parte An, è richiesta la giusta determinazione.

«Come considerazione generale – dichiara il capitano biancazzurro, Christian Presciutti -, devo dire che provo sincero dispiacere nel vedere Savona battersi nella parte bassa della classifica: solo l’anno scorso hanno chiuso la final six al quinto posto e, tra i miei ricordi, sono tante le grandi sfide disputate con la Rari. Da un lato, mi auguro che i loro momenti critici passino in fretta, dall’altro, proprio nel pieno rispetto dell’avversario, assicuro che sabato andiamo per esprimerci col massimo impegno: non solo vogliamo vincere ma vogliamo farlo mettendo a punto le nostre soluzioni di gioco. Sarà un test di valore per continuare a migliorare e per preparare come si deve la sfida di mercoledì: abbiamo sempre più voglia di confrontarci, e dire la nostra, con le formazioni più forti, a Budapest è andata come è andata, a Mompiano, vediamo di completare quello che è mancato».

 

An Brescia

Print Friendly, PDF & Email