A1 M – Pallanuoto Trieste – Nuoto Catania 8-4

Nenad Kacar

Pallanuoto Trieste – Nuoto Catania 8-4

Si è conclusa con una sconfitta, la prima di una serie di gare fondamentali per la Nuoto Catania, che lotterà con le unghie e con i denti per evitare l’ultimo posto. La Pallanuoto Trieste ha battuto la Nuoto Catania 8-4, durante una gara in cui escluso il primo tempo, conclusosi in parità (2-2), sono stati messi nuovamente in luce i problemi della formazione etnea spesso poco concreta in attacco e debole nella fase difensiva.

I primi ad imporsi sono stati gli etnei con la rete di Cuccovillo (0-1), dopo pochi secondi ha pareggiato i conti Giorgi (1-1). Dopo circa tre minuti Scebba ha realizzato la rete del 1-2, a cui ha risposto Mezzarobba (2-2).

Seconda frazione di gioco priva di reti per la squadra di Peppe Dato, che però ha subito due gol su rigore, trasformati entrambi da Gogov (4-2).

All’inizio della terza frazione è stato sempre Gogov a trovare la rete (5-2), dopo cinque minuti Mezzarobba ha realizzato la rete del 6-2, il vice capitano rossazzurro Torrisi è riuscito ad accorciare le distanze (6-3).

Nell’ultima frazione di gioco è andato in rete capitan Kacar (6-4) ma i padroni di casa chiudono il match mettendo un ulteriore sigillo alla vittoria grazie alle reti sul finale di Mezzarobba e Gogov (8-4).

Questo il giudizio del tecnico della Nuoto Catania Peppe Dato: “L’inizio del match è stato discreto poi abbiamo commesso degli errori e abbiamo concesso 3-4 occasioni che in serie A1 non si possono e non si devono concedere. Siamo stati inconcludenti in attacco e deboli in difesa. Questa partita ha dato il via ad un ciclo di gare fondamentali per noi per evitare l’ultimo posto. Questa è andata male, adesso il nostro pensiero è rivolto alla gara di sabato alla Scuderi contro la Lazio. La strada non è di certo semplice ma i numeri dicono che possiamo ancora lottare per evitare l’ultima posizione in classifica e questo faremo con la massima concentrazione e il massimo impegno”.

PALLANUOTO TRIESTE-NUOTO CATANIA 8-4

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio, Ferreccio, Giorgi 1, Panerai, Gogov 4 (2 rig.), Turkovic, Vico, Mezzarobba 3, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini

NUOTO CATANIA: Risticevic, Lucas, Jankovic, Buzdovacic, Catania, Russo, Torrisi 1, Scebba 1, Kacar 1, Privitera, Presciutti, Cuccovillo 1, Castorina. All. Dato

Arbitri: Brasiliano e Colombo

Parziali 2-2, 2-0, 2-1, 2-1
Espulso nel quarto tempo Jankovic (Catania) e Petronio (Trieste) per gioco violento. Uscito per limite di falli Cuccovillo (Catania) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 3/8 + 2 rigori , Nuoto Catania 1/9. Spettatori: 600 circa.

Federica Zuccaro

Ufficio Stampa Nuoto Catania

Print Friendly, PDF & Email