C M – De Akker team Bologna: una partita senza storia


De Akker team Bologna – Sportivamente Belluno 15 – 3 (4-0, 5-0, 3-2, 3-1)

De Akker Bologna: De Santis, Odorici, Barboni 4, Maistrello 3, Maestri, Bonzagni 3, Martelli 3, Bagnari, Rocca, Lorenzoni, Piccinelli, Cecconi 2, Gozzoli.
Tecnici: Furio Veronesi, Luca Alagna

Sportivamente Belluno: Nicolosi, Rizzo, Okhvat 3, Buratto, Tamburlin, D’inca, Viel, Roda, Tigliozzi, Cassol, Levis, Gottardello, Dorigon
Tecnici: Fratoni

Arbritro: Bertarini.
Superiorità numeriche: De Akker Bologna 1/3 + un tiro di rigore sbagliato, Sportivamente Belluno 1/6 .
Note: Nessuno è uscito per limite di falli.

Una partita senza storia. Troppo il divario tecnico tra le due squadre. Il pressing alto della De Akker Bologna, per ben due tempi, nonostante la volontà e l’impegno del Belluno, riesce a tenere gli avversari lontani dalla porta di De Santis: pochi i tiri e raramente efficaci. L’attacco della De Akker, invece, senza forzare troppo, va facilmente a segno, nonostante qualche errore. Il risultato parla chiaro, al cambio di campo, nove sono i goal fatti dai padroni di casa senza subirne alcuno. Nel terzo tempo, poi, concedono qualche azione agli avversari soprattutto in inferiorità numerica e un po’ deconcentrati. E comunque mai in discussione la partita. Da rilevare i quattro goal di Barboni, i tre di Bonzagni, i tre di Maistrello, i tre di Martelli e i due Cecconi. E per il Belluno i tre goal di Okvat.

Dopo tre partite, anche se in casa, indubbiamente la De Akker Bologna comincia a caratterizzarsi come squadra di alta classifica. Mancano ancora gli incontri più impegnativi, tuttavia comincia a emergere una mentalità vincente. Il merito ovviamente in parte va alla società che comincia a credere nella pallanuoto, in parte all’impegno dei giocatori e in larga parte al coach Luca Alagna e al supervisore Furio Veronesi che, in due anni, hanno messo su, passo dopo passo, un gruppo credibile. D’altronde i loro trascorsi in serie maggiori e la loro esperienza giocano dalla loro parte. Certo resta ancora molto da fare perché la De Akker sia più squadra a danno di un gioco fatto ancora di singoli, ma ci sono tutte le condizioni per disputare un buon campionato. Forza ragazzi, mettetecela tutta e in bocca al lupo!

 

Foto di Bartolo Sicari

De Akker team Bologna

Print Friendly, PDF & Email