Champions League – An Brescia ospite dell’OSC Budapest

logo-an-brescia

Ranghi serrati e concentrazione a mille per una delle tappe cruciali della stagione: dopodomani, alle 19.30, l’An Brescia sarà ospite dell’OSC Budapest per il quarto turno del girone A di Champions League, e tutto il gruppo biancazzurro è intenzionato a sputare l’anima per quello che, a tutti gli effetti, rappresenta un momento clou dell’annata. Anche se, forse, non ce n’era bisogno, con la vittoria (11 a 7) in casa dello Spandau Berlino, l’Orvosi si è rivelata la diretta concorrente dell’An nella corsa alla qualificazione alla Final Six (la classifica del girone vede, al primo posto, Olympiacos e Szolnok appaiate con 7 punti, secondo l’OSC con 6 punti, terze Brescia e Spandau con 3, ultimo il Nizza ancora a quota 0), per cui, è facile capire che mercoledì, in terra magiara, sarà un’autentica battaglia. Nel giro di un anno e tre mesi, il sette di Sandro Bovo ha incontrato due volte la compagine di Balazs Vincze (a ottobre 2015 e a ottobre 2016), e, in entrambe le occasioni (sempre nella seconda fase eliminatoria di Champions), l’esito è stato un pareggio e anche questo dato può dare un’idea della delicatezza, e della durezza, della sfida. Con ancora sei giornate in calendario, non si può certo dire che il risultato di dopodomani sarà decisivo, ma Presciutti e compagni non vogliono fare alcun calcolo e sono pronti a lottare col coltello tra i denti.

«Si tratta di una partita estremamente importante – dichiara il tecnico dell’An, Bovo -, loro sono i nostri principali antagonisti nella lotta per accedere alle finali e noi dobbiamo fare di tutto per portare a casa un buon risultato. Li conosciamo bene, sono un team di qualità con un grande allenatore che vanta un passato da grande giocatore e che porta avanti ottime idee di gioco: i loro principali riferimenti sono i centroboa Seman e Nikic, elementi di livello che danno profondità alle trame offensive. Però, anche dal perimetro possono essere pericolosi. Insomma, mercoledì, in ogni situazione di gioco dovremo prestare la massima attenzione a ogni dettaglio; comunque, abbiamo l’ambizione di qualificarci alla Final Six e l’incontro in casa dell’Orvosi costituisce un passaggio fondamentale per il prosieguo del nostro percorso. In passato, abbiamo concesso troppi regali ai nostri avversari e, ora, da parte dei miei, voglio vedere una crescita, voglio vedere continuità di gioco e resistenza nella concentrazione, tutto questo anche se arriviamo da un periodo in cui non siamo stati tanto assieme: dobbiamo essere determinati a dare il meglio per fare punti, il resto non conta».

La partita di Budapest potrà essere seguita in diretta radiofonica su https://www.spreaker.com/user/bresciasport, e in streaming sul sito len.eu

Print Friendly, PDF & Email