A1 F – Css Verona e VetroCar ancora insieme nella stagione 2021/22

image_pdfimage_print

Un connubio che prosegue. È quello tra Css Verona e l’azienda VetroCar, specialista della riparazione e sostituzione cristalli auto. Anche per il campionato di pallanuoto femminile di serie A1 2021/2022, VetroCar sarà Title Sponsor di Css, che dunque manterrà il nome “VetroCar Css Verona”.

L’ufficialità dell’accordo è stata data martedì 7 settembre nella sede di Verona di VetroCar alla presenza dei vertici dell’azienda e della società sportiva. Nella medesima occasione è stata ufficializzata la partecipazione della Vetrocar Css Verona ai preliminari della prossima Eurolega, inizialmente non prevista avendo la federazione italiana solo tre slot disponibili, ma concretizzatasi grazie alla serietà del club veronese e alla positiva esperienza di due gironi di coppa ospitati alle Monte Bianco nel febbraio scorso.

«Ringraziamo VetroCar – le parole del presidente di Css, Massimo Dell’Acqua – per l’entusiasmo con cui stiamo per riprendere il discorso iniziato un anno fa. Le premesse per fare bene ci sono tutte. L’organico allestito grazie al Direttore sportivo Matteo Sgrò è di tutto rispetto e speriamo di prenderci quella soddisfazione che la stagione scorsa abbiamo mancato di poco».

A prendere la parola poi è stato Maurizio Acri, Amministratore delegato di VetroCar&bus S.p.A.: «Posso dire che rispetto allo scorso anno ci ritroviamo con maggiore convinzione ed entusiasmo. L’anno scorso questa partnership ci ha fatto sentire coinvolti in questo progetto che crediamo sarà vincente. È un momento difficile per tutte le aziende, ma abbiamo trovato una forte motivazione. Il nostro settore non ha nulla a che fare con la pallanuoto: l’affinità che abbiamo trovato è nell’entusiasmo, nell’ambizione, nella voglia di misurarsi e nella tenacia nel perseguire il miglioramento. In questo riconosciamo valori comuni tra il club e la nostra azienda».

«La collaborazione con VetroCar – le parole di Andrea Campara, direttore amministrativo di Css – ci ha portato ad anticipare i passi del nostro progetto, accelerando e riprogrammando. Quello che faremo assieme ai nostri compagni di avventura avverrà nel rispetto dell’etica che distingue il nostro modo di fare business e dev’essere il carattere distintivo di tutte le atlete che vestiranno la calottina della Css».

Per quanto riguarda la parte sportiva, a parlare è il tecnico Paolo Zizza: «Ho sposato questo progetto perché c’è una società che vuol fare crescere tutto il movimento. Sono onorato che io sia stato visto come figura adatta per portare questa crescita, assieme alle nostre atlete. Partiamo forse un gradino indietro rispetto alle squadre che ci hanno preceduto nello scorso campionato, ma non lasceremo strada libera a nessuno».

A chiudere la conferenza è il capitano di Css, Roberta Bianconi: «Stiamo riprendendo in questi giorni gli allenamenti e già percepisco l’entusiasmo e la voglia di migliorare da parte di tutto l’ambiente. Credo che sia questo lo stato d’animo che hanno le vere squadre. Noi atlete siamo pronte a dare il massimo per portare in alto il nome di Verona e di chi ha deciso di sostenerci».

 

Emanuele Pezzo
Ufficio stampa VetroCar Css Verona