Promozione – Primo e ultimo quarto fatali per il Latina Nuoto

CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE A LAZIO

LATINA NUOTO – Virtus Flaminio 4 – 9 (1-4; 2-0; 1-2; 0-3)

Latina Nuoto: Alessandri, Aiello A., Onorati M., Sperati, Mottola A. 1, Benazzi, Zanutel F., Lambiase 1, Gradizzi, Davoli M., Serecchia, Di Palma 2, Beltrami. Tpv: Bruno Davoli – Giovanni Borrelli.

Virtus Flaminio: Massenzi, Falco F., Giannini 3, Folcarelli 2, Liverani 1, Falco R. 1, De Fazio, Franchi 2, Marchegiani, Pari, Di Nardo, Colli, Frecciaroli.

Superiorità: Latina 2/4; Virtus 4/10.

Arb. Volpini.

Stop in casa per la Latina Nuoto del Presidente Alberico Davoli, di sicuro un passo indietro da parte dei ragazzi del binomio coach Borrelli Giovanni – Davoli Bruno rispetto alla positiva uscita la prima giornata contro il Viterbo. Un pessimo primo tempo ha infatti caratterizzato e condizionato l’andamento di tutto il match degli azzurri nei confronti di un Virtus Flaminio sicuramente più cinico anche nell’ultimo quarto. Il team romano è stato pronto ad approfittare proprio in queste due parziali di gara delle criticità dei locali con un 3 a 0 iniziale che certamente non ha agevolato la rincorsa dei padroni di casa. Quest’ultimi chiudevano il primo periodo sotto per 4 a 1 dopo aver commesso molti errori in difesa concedendo spazio sia dal perimetro che in ripartenza agli ospiti. Nella seconda e terza frazione di gioco il Latina iniziava finalmente a giocare e riusciva a coronare la sua rimonta arrivando ad impattare fino al 4 a 4 a poco più di un minuto dalla fine del terzo quarto. Poi una superiorità numerica e una colossale distrazione della retroguardia latinense permetteva al Flaminio di portarsi avanti di due lunghezze sul sei a quattro. A quel punto nell’ultimo tempo venivano meno le energie psicofisiche dei latinensi, che cedevano definitivamente agli avversari per 9 a 4.

COMMENTO TECNICO BRUNO DAVOLI

“Non mi è affatto piaciuto l’approccio alla gara dei ragazzi, avevamo chiesto una partenza forte in pressing e facendo molta attenzione ad essere precisi durante il nostro possesso palla e sulle eventuali ripartenze del Flaminio. Tutto ciò è stato disatteso, ci siamo trovati sotto 4 a 1 e abbiamo dovuto spendere tantissime energie per cercare di rimontare. Ci siamo riusciti ma abbiamo alla fine pagato con un dispendio di risorse psicofisiche, perdendo anche due elementi importanti per somma di tre falli gravi. Dovremo darci una registrata e capire che cosa vuol dire fare gruppo, essere umili e giocare per la squadra, mettendosi a totale disposizione della società e dei compagni. I prossimi incontri saranno ancora più impegnativi perché affronteremo 2 delle candidate al passaggio ai Play-off come Nautilus e Centumcellae, quindi bisogna resettare subito questa brutta prova e fare tesoro degli errori commessi.

 

Latina Nuoto

Print Friendly, PDF & Email