Tornei – Aquademia, torneo Calcaterra Challenge 2019

Periodo pasquale intenso per l’attività pallanuotistica Aquademia, impegnata dal 17 al 21 aprile con la categoria U13 nella fase finale del prestigioso torneo Calcaterra Challange.

Giunto alla quinta edizione, il torneo sapientemente organizzato dai fratelli Alessandro e Roberto Calcaterra, due pilastri e campioni della pallanuoto italiana, ha visto quest’anno due formazioni straniere sulle 32 partecipanti, tutte di altissimo livello tecnico, suddivise in 4 gironi da 8 squadre ciascuno. Dopo la fase eliminatoria la formula del torneo prevede il proseguimento del cammino in funzione della posizione di classifica. Un torneo impegnativo, dove ciascuna formazione disputa in totale oltre 10 incontri nei 4 giorni di competizione.

La squadra veliterna, inserita nel girone B con i greci del Falirou, Coop Parma, LRN Perugia. RN Sori, Aquavion 2 e R.N. Salerno, ha disputato questa prima fase con qualche incertezza, uscendo sconfitta dal primo incontro con i greci per 6-3 ed immeritatamente in quello con il Perugia per 3 a 2. Seppur vincendo gli altri incontri in maniera convincente, i ragazzi di Altrini hanno terminato la prima fase in quarta posizione, in un girone di ferro (3 delle 7 squadre sono finite tra le prime otto del torneo) e anche per la sfortunata quanto inaspettata combinazione degli altri risultati, con un conseguente percorso più difficile. Negli ottavi di finale la squadra veliterna ha infatti incontrato il Posillipo, società storica della pallanuoto italiana e con settori giovanili sempre estremamente competitivi. Già vincitrice di due precedenti edizioni del Challange, la compagine napoletana ha dovuto soffrire non poco per superare i veliterni che hanno mostrato in questo incontro il loro vero valore tecnico in una bella partita ben interpretata in difesa, ma meno incisiva in attacco. In conseguenza della sconfitta negli ottavi il torneo per i veliterni è proseguito con l’inserimento nel girone di finale dal 9° al 16° posto, disputando altri sette incontri. Con sei vittorie ed una sconfitta ha chiuso al 10° posto.

“Buon risultato – commenta il tecnico Altrini – in considerazione del buon livello tecnico delle formazioni partecipanti e anche per essersi posizionati come prima società laziale, sebbene dal mio punto di vista avremmo dovuto ottenere qualcosa in più: il Salerno battuto nel girone eliminatorio dai nostri ragazzi, nella classifica finale si è posizionato al quarto posto. Sfortuna nel girone eliminatorio e qualche errore di troppo in alcune circostanze chiave del torneo ci hanno penalizzato, precludendoci il percorso che ci eravamo prefissati. Una esperienza sempre molto costruttiva dal punto di vista tecnico ed emozionale, un momento di confronto unico in questa fascia di età. Infine, un elogio particolare va ai ragazzi naturalmente che hanno tenuto mentalmente nei momenti difficili, rielaborando la delusione iniziale e affrontando a testa alta il proseguo del torneo.

Sempre emozionante e sapientemente organizzata la serata di presentazione delle squadre seguita dalla partita “All Star” (giocata dai migliori 32 atleti del torneo) in memoria di Daniele Rossi. Per Aquademia sono scesi in campo, selezionati dai fratelli Calcaterra, Gabriele Abbafati e Alessandro Cerrocchi che hanno ben figurato meritando appieno la convocazione nella selezione.

Formazione: Gabriele Abbafati, Pietro Battisti, Alessandro Cerrocchi, Emanuele Ciampricotti, Simone Di Lorenzo, Giacomo Fantauzzi, Matteo Pietrini, Alberto Polli, Cristian Pungitore, Luca Scaccia, Riccardo Taglioni. TPV: Maria Altrini. Dirigente: Sandro Abbafati.

 

Aquademia Velletri

Print Friendly, PDF & Email