A1 M – Per l’An Brescia terza trasferta in otto giorni

Napoli, Dubrovnik, Firenze: per l’An Brescia, tre trasferte in otto giorni, con la tappa in Croazia a rappresentare uno degli appuntamenti clou. Questa è parte dell’intensa agenda di marzo e, sabato, alle 15.45, alla piscina Scandone di Napoli, è atteso l’incontro con il Posillipo, valido per la diciassettesima della stagione regolare. Reduci dalla sconfitta in casa della Florentia, i rossoverdi di Roberto Brancaccio sono in piena lotta per evitare i playout (a tre punti dalla salvezza diretta) ed è facile immaginare che, davanti al proprio pubblico, ce la metteranno tutta per provare a fare lo sgambetto alla seconda forza del campionato. Dal canto suo, in un campo difficile per tradizione, il sette di Sandro Bovo è chiamato a una prova di livello soprattutto per quel che riguarda la concentrazione, e rendere il match un test valido per ottimizzare le condizioni del gruppo, anche alla luce dell’assenza di Vjekoslav Paskovic.

«Non abbiamo intenzione di fare tanti calcoli – presenta la sfida, il numero 8 dell’An, Alessandro Nora -, andiamo senz’altro per vincere, impegnandoci al massimo per sistemare gli schemi e i meccanismi che ancora non sono a punto. Non sarà una passeggiata, anche se distante in classifica, il Posillipo gioca in casa e darà battaglia, ma noi vogliamo preparare al meglio la partita di mercoledì, a Dubrovnik. È un periodo in cui stiamo lavorando intensamente, vogliamo crescere per essere pronti negli appuntamenti decisivi».

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email