A2 F – Orchette sconfitte a Como

Beatrice Cergol

LA CAPOLISTA FATICA CONTRO UNA BUONA TRIESTE (8-7)

Una buona Pallanuoto Trieste cade sul campo della capolista. Nell’ultima giornata di andata del campionato di serie A2 femminile (girone Nord), le orchette sono state superate in trasferta dal Como per 8-7. Le lariane conservano così la vetta e l’imbattibilità casalinga, in ogni caso le ragazze di Ilaria Colautti e Andrea Piccoli hanno sfornato una prestazione senza dubbio positiva. “Un pareggio credo l’avremmo meritato – spiega a fine match proprio l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti – abbiamo preso un paio di gol su confrofalli onestamente molto dubbi. Però la squadra non si è mai abbattuta, abbiamo prodotto gioco e tante occasioni da gol. Usciamo da questo partita a testa alta”.

Equilibrio fin dalle prime battute di gioco. Dopo un paio di minuto di studio, la Pallanuoto Trieste passa con capitan Rattelli (0-1). Il Como impatta con Repetto in situazione di superiorità numerica (1-1), ma proprio nell’azione successiva Jankovic riporta avanti le ospiti: 1-2.

In avvio di secondo periodo la capolista ribalta la situazione, grazie alla controfuga di Repetto (2-2) e al gol in superiorità numerica di Lanzoni (3-2). Poi oltre 5’ di rapidi capovolgimenti di fronte ma nessuna rete. Al cambio di campo il risultato recita 3-2 per la squadra di casa.

Nella terza frazione la gara si fa decisamente più accesa. Il Como abbozza il primo allungo grazie a due gol di Bianchi, inframezzati dal rigore sbagliato da Lucrezia Cergol: 5-2 per il Como. Trieste però torna sotto con Jankovic in superiorità e Lucrezia Cergol, che questa volta dai 5 metri fa centro per il 5-4. Repetto da boa riporta il Como sul +2. Ma proprio sulla sirena di fine tempo capitan Rattelli raccoglie un pallone vagante e con freddezza realizzata il 6-5. La battaglia infuria anche negli ultimi 8’ di gioco. Le orchette spingono alla ricerca del pari, il gol però lo trova la solita Bianchi per il 7-5 casalingo. Rattelli si carica la squadra sulle spalle e a 3’30’’ dalla fine riaccende le speranze con la rete del 7-6. Maria Romanò scrive 8-6 a 2’10’’ dalla fine, sul ribaltamento di fronte Trieste guadagna un altro rigore trasformato con precisione da Lucrezia Cergol per l’8-7 a 1’49’’ dall’epilogo. Le orchette ci provano, ma il Como difende il prezioso vantaggio.

 

COMO – PALLANUOTO TRIESTE 8-7 (1-2; 2-0; 3-3; 2-2)

COMO: Frassinelli, M. Romanò 1, Repetto 3, Girardi, Trombetta, Giraldo, Bianchi 3, Comba, B. Romanò, Lanzoni 1, Pellegatta, Masiello, Bonanno. All. Pozzi

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant, Klatowski, L. Cergol 2, B. Cergol, E. Ingannamorte, Guadagnin, Rattelli 3, Jankovic 2, Russignan, Krasti. All. I. Colautti

Arbitro: Orrù

 

www.pallanuototrieste.com

Print Friendly, PDF & Email