Champions League – An Brescia avanti tutta per tornare a correre in Europa

Sabato, alle 17.15 (19.15, ora locale), il sette di Sandro Bovo sarà in acqua a Mosca per affrontare la Dinamo, nella sesta giornata del girone A di Champions League. La terza in classifica (con 9 punti, appunto, l’An) fa visita alla seconda (a quota 10 i russi), per un match che promette tanto agonismo e notevoli emozioni, il tutto nel quadro di un raggruppamento equilibrato come da tempo non si vedeva, con sette squadre distribuite nell’arco di sette punti, dai 13 della capolista Olympiacos ai 6 del terzetto Barceloneta, Orvosi e Hannover, e con solo il Partizan Belgrado forse già tagliato fuori dalla corsa alle finali di Genova (ancora a quota 0 i serbi). Dunque, trasferta davvero insidiosa per Presciutti e compagni, ma non poteva essere altrimenti visto che lo scenario è la massima competizione continentale e considerate le qualità dell’avversario. Da anni, la Dinamo è ai vertici della pallanuoto russa e, per questa stagione, il club moscovita ha allestito un team che chiaramente ambisce ad avere un posto tra le otto finaliste: quest’estate, a rinforzare un organico ben amalgamato, sono arrivate pedine di primissimo piano come il centro Pijetlovic (dal Recco), il difensore Radjen (dall’Oradea) e l’attaccante Subotic (dal Posillipo) e, al trio serbo, si sono aggiunti altri giocatori di qualità come il forte mancino Nagaev, il centro Bychkov, Latypov e Shepelev (tutti dal Kazan). Per l’An si prospetta un’altra dura battaglia e i biancazzurri, anche confidando nei recuperi di Rizzo e Guerrato (Manzi rimane indisponibile), sono pronti a dare il massimo.

«Facciamo visita a un squadra che è stata attrezzata per arrivare alla Final Eight – dichiara il tecnico bresciano, Sandro Bovo -, con tre serbi di livello assoluto a coprire tre ruoli chiave, più gli innesti dal Kazan che sono molto buoni. Complessivamente, sono molto forti fisicamente e, in casa, danno quel qualcosa in più, anche se è vero che, nell’ultimo turno, hanno colto un punto pesante a Barcellona. Insomma, c’aspetta una sfida davvero difficile e dovremo darci dentro sia in fatto di determinazione che di acume tecnico-tattico. La pallanuoto russa è un movimento in crescita, vogliono tornare ai piani più alti delle scene internazionali, e la Dinamo è una chiara espressione di questa tendenza: fare punti in casa loro sarebbe di grande importanza per il nostro cammino».

La partita sarà disponibile in diretta radiofonica sul sito di Radio Brescia Sport e in streaming dal portale len.eu

 

 

Ufficio Stampa AN Brescia

Print Friendly, PDF & Email